FRITTELLE CON UVETTA

ricetta delle frittelle dolci

Le Frittelle con uvetta sono dei bocconcini dolci morbidissimi e veloci da preparare. Con l’avvicinarsi del Carnevale di queste ricette di dolcetti fritti proprio non riusciamo a farne a meno.

Questa ricetta di frittelle semplici sono buonissime proprio come quelle preparate dalla nonna… infatti da piccola ne ho mangiate tantissime proprio preparate da lei e ci andavo così matta che a volte l preferivo ai coriandoli ed alle stelle filanti!

Scherzi a parte queste deliziose Frittelle impreziosite con uvetta sultanina devo dire che le preparo volentieri anch’io, anche se come sapete sono più una fan dei biscotti. Tuttavia le ritengo un buon dessert da non far mancare nel periodo carnevalesco e mi raccomando spolverizzate con tanto zucchero a velo!

Gustatevele tutte e Apparecchiate la tavola!!!

frittelle con uvetta
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni6
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaItaliana

Ingredienti frittelle con uvetta

  • 200 gfarina 00
  • 50 gzucchero
  • 80 guvetta
  • 2tuorli
  • 1scorza di limone (grattata)
  • 1 cucchiainolievito in polvere per dolci
  • 1 bicchierinovin santo
  • 150 mlacqua (circa)
  • 1 pizzicosale
  • q.b.zucchero a velo
  • q.b.olio di arachide o girasole (per friggere)

Ricetta delle frittelle con uvetta

Per prima cosa mettete l’uvetta in ammollo in acqua tiepida almeno per un quarto d’ora.

Nel frattempo in una ciotola mescolate la farina ed il lievito, aggiungete l’acqua poco alla volta e rigirate fino ad ottenere un composto abbastanza denso (io ho messo circa 150 ml di acqua comunque vi consiglio di valutare al momento la giusta consistenza).

In un piatto sbattete i 2 tuorli d’uovo insieme allo zucchero ed uniteli all’impasto di farina dopodiché aggiungete un pizzico di sale, la scorza grattata di un limone, un bicchierino di vin santo e l’uvetta scolata dall’acqua.

In una padella mettete abbondante olio di arachide o girasole e quando sarà bello caldo cominciate a friggere le frittelle con uvetta prendendo l’impasto a cucchiaiate e facendolo cadere direttamente nell’olio bollente.

Quando le frittelle saranno ben dorate da entrambi i lati, scolatele e disponetele ad asciugare su un piatto coperto con carta assorbente da cucina.

Servitele possibilmente calde spolverizzate con zucchero a velo.

Conservazione

Le Frittelle della nonna sono buone mangiate calde appena fritte, oppure conservatele in un contenitore con coperchio massimo per un giorno. Vi consiglio di spolverizzare lo zucchero a velo appena prima di servirle.

Provate anche i Cenci di Carnevale, le le Frittelle di castagne , le Frittelle di San Giuseppe oppure tornate alla Home.

Seguitemi anche su Instagram QUI,  su Pinterest QUI e su Twitter QUI.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!