PIADINE LIGHT con farina integrale

Oggi vi propongo una ricetta facile e velocissima: La “Piadina integrale light” è una delle tante varianti che mi piace preparare per il suo sapore rustico e particolare. Questo tipo di piadina risulta più leggera perché realizzata con poco olio e poco sale, in più la sua semplicità e versatilità stuzzicano ed invogliano l’assaggio..Il bel tempo sta per arrivare e spesso non si ha la voglia di cucinare oppure si ha voglia di qualcosa di sfizioso ma che sia leggero per la nostra dieta la piadina fatta in casa: light, ed economica! Eccovi la mia ricetta, spero vi piaccia, fatemi sapere

  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Porzioni6
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti per l’impasto:

  • 240 gfarina integrale
  • 120 gsemola di grano duro rimacinata (o farina00)
  • q.b.semini vari (girasole, papavero,sesamo,zucca,etc etc…)
  • 60 mllatte
  • 140 mlacqua
  • Mezzo cucchiainibicarbonato
  • q.b.pepe (facoltativo)
  • 1 pizzicosale

Preparazione:

  1. Procedimento:

    Miscelate le farine il bicarbonato, il pepe de lo gradite e il sale. Versate l’acqua e il latte a filo, mescolando velocemente e versandolo al centro dell’impasto, unite i semini vari e lavorate l’impasto con le mani, fino a formare il suddetto “panetto”. Dovrete ottenere un impasto liscio e morbido, ma non appiccicoso. Dividetelo in sei palline e nel frattempo, comprite con un cannovaccioper 10 minuti. Accendete il fornello a fiamma moderata per scaldare la padella antiaderente. Stendete ogni pallina con il matterello tenendo presente che il segreto per una buona sfoglia sta in due fasi, secondo me: la stesura della  (più tirate a sfoglia, migliore sarà la resa della piada) e la temperatura della padella. Cuocete le piadine una per volta, lasciandole bionde, senza farle bruciare. Prima da una parte e poi dall’altra, se avrete steso correttamente la sfoglia, inizieranno a sollevarsi delle bolle. Ponetele in un piatto, una sull’altra, quando sono ancora bollenti. Il vapore che sprigionano, appena cotte, le aiuterà a mantenersi morbide. Potete mangiarle a mo’ di pane o farcirle con i vostri ingredienti preferiti. i miei figli hanno gradito le due varianti: la prima piadina, salmone affumicsto,rucola, formaggio spalmabilee insalata, la seconda piadina, patatine, ketchup, salsiccia, insalata, cheddar e pomodorini. buon appetito!!!

NOTE:

Se non le consumate tutte in una volta, mettetele in un sacchetto di carta (come quelli del pane), si conservano al massimo tre giorni. Controllatele di tanto in tanto, perché proprio quella stessa umidità che le mantiene morbide, può dare luogo alla formazione di muffe. Se così fosse, mi raccomando di non consumarle. Oppure potete conservare la piadina integrale in frigo per 4 giorni al massimo, coperta con pellicola trasparente. Scaldatele in padella prima di consumarle farcite o come sostitute del pane.

Buon Appetito!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Le ricette di angelasurano80

Torte, pasticcini, biscotti, creme, piatti di pasta tradizionali e moderni.Se avete voglia di qualcosa di dolce, una mamma con forno sempre acceso vi suggerirà cosa cucinare. Qui i piatti vengono raccontati e fotografati con calore ed energia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.