Pane del giorno dopo

Siete pronti per impastare? Oggi prepareremo insieme il “pane del giorno dopo“! Per chi come me ha voglia di pane fatto in casa, fresco e profumato tutti i giorni, ho la soluzione che fa per voi! Ho chiamato questo pane così per un motivo semplice: l’impasto rimanente può essere utilizzato il giorno dopo! Eh si, ora vi spiego…
Le dosi indicate nella ricetta si riferiscono a due giorni di panificazione: in poche parole avrò l’impasto pronto per fare il pane per due giorni! Alla fine della ricetta vi spiego come organizzarvi ok? Ora allacciate i grembiuli e via in cucina!

  • Ecco la video ricetta passo passo ->

Pane del giorno dopo

INGREDIENTI (per 2 giorni – 2 persone)

  • 20 g di olio
  • acqua q.b (circa 300 grammi)
  • 8 g di sale
  • 3 g di lievito di birra in polvere
  • 500 g di farina integrale (si consiglia “Molino Orsili”)

PREPARAZIONE

All’interno di una ciotola aggiungo tutta la farina.

A 250 grammi d’acqua aggiungo il lievito e mescolo per benino per farlo sciogliere. Dopodiché verso anche tutto l’olio e creo una bella emulsione.

Verso la miscela di liquidi all’interno della ciotola con la farina e con l’aiuto di un cucchiaio inizio a mescolare bene.

Verso poi la restante acqua e continuo a mescolare con il cucchiaio; in ultimo metto il sale e mescolo bene affinché il tutto sia ben amalgamato.

Sulla spianatoia leggermente infarinata impasto ancora un po’ con le mani il mio pane fino ad ottenere un composto bello liscio e morbido.

Una volta aver ottenuto un bell’impasto, lascio lievitare per circa un’ora sulla spianatoia leggermente infarinata lontano da spifferi e da sbalzi di temperatura.

Dopo questa prima lievitazione do due giri di pieghe del tipo 1 all’impasto, dopodiché lo ripongo all’interno della ciotola infarinata faccio un taglio a croce e dopo aver chiuso la ciotola con la pellicola ripongo a lievitare in frigorifero il “pane del giorno dopo” per circa 8 ore (potete farlo anche la sera prima per il giorno seguente).

Dopo le ore trascorse in frigorifero tiro fuori l’impasto e do di nuovo due giri di pieghe e poi lascio lievitare ancora per un’ora o due nella teglia che andrà poi nel forno.

Cuocio poi in forno preriscaldato a 250 gradi per mezz’ora. Mi raccomando, controllate la cottura, ogni forno ha tempistiche e temperature diverse!

Ed ecco a voi pronto questo meraviglioso “pane del giorno dopo“, profumato e saporito!

Ora vi spiego come fare per organizzarvi:
– la sera prima fate l’impasto e come avete visto andrà fatto lievitare in frigorifero
– il giorno dopo prelevate la parte di impasto che vi serve da cuocere (nel mio caso essendo in due, metà dell’impasto lievitato di questa ricetta)
– procedete con la formatura del pane, secondo ricetta
– l’impasto avanzato lo riponete di nuovo in frigorifero, dopo avergli dato due giri di pieghe
– il giorno seguente ancora, procedete come da ricetta
– potete fare anche dose doppia e avere il pane da fare per 4 giorni! L’importante è che mettiate il contenitore sempre in frigorifero e ben chiuso.

Ciao e alla prossima ricetta!

❤ Ti è piaciuta questa ricetta? ❤
Bene! Continua a seguirmi sulla mia
pagina Facebook ANGELA PASSIONE CUCINA
per restare sempre aggiornato!!!

Qui dal mio blog puoi scaricare il testo di ogni ricetta
cliccando sul simbolo pdf presente in cima ad ogni articolo.
Se invece volete seguire la preparazione passo passo,
iscrivetevi al mio canale YOUTUBE e non ve ne pentirete!

Mi trovate anche su InstragramTwitter…. e Pinterest!
Seguimi e sarai sempre aggiornato!

 

Precedente Pasta fredda vegetariana Successivo Sfilacci di carne sott'olio