Succo di frutta alla pesca

Succo di frutta alla pesca della nostra amica Claudia Pomilia, una bevanda sana e genuina ottima sia per grandi che piccini! Provatelo a fare anche Voi!!!

  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Preparazione

  1. Succo di frutta alla pesca

    Ho messo l’acqua e  lo zucchero sul fuoco a far sciogliere , dopo ho versato la frutta e portato a bollore ed ho aggiunto il succo di 1 limone e fatto cuocere 5 minuti …

    Successivamente ho frullato con il minipimer ed ho messo il contenuto in bottiglie

    Le ho messo a testa in giù a raffreddare …e successivamente ho messo in frigo .

    Provate ance Voi!

  2. ISCRIVITI su YOUTUBE Amici in Cucina

    Tutte le ricette dei membri di Amici in cucina catalogate per tipologia li trovate nei blog:

    https://blog.giallozafferano.it/amicincucina/

    http://blog.giallozafferano.it/idolcidiamiciincucina

    https://blog.giallozafferano.it/panelievitatiefantasia

     

    Se la ricetta è stata di tuo gradimento metti mi piace sulla Pagina Facebook del Blog

    Torna alla HOME PAGE

Approfondimenti

Nelle pesche sono presenti sali minerali che svolgono importanti funzioni nel nostro organismo quali potassio, magnesio e fosforo. Le vitamine più abbondanti sono invece la vitamina C, la vitamina E e la vitamina B3. Sono presenti anche antiossidanti quali beta-carotene, luteina e zeaxantina. Potassio: la pesca è un frutto che contiene un buon quantitativo di potassio, minerale indicato per chi soffre di pressione alta in quanto equilibra la pressione, abbassandola. Facilita inoltre l’eliminazione dei liquidi in eccesso contrastando ritenzione idrica e cellulite; Magnesio: gli alimento ricchi di questo minerale, come le pesche, sono utili per chi soffre di insonnia, nervosismo, stati depressivi, ma anche crampi muscolari e per alleviare i dolori mestruali. Il magnesio infatti interviene nella trasmissione degli impulsi nervosi e nella contrattilità muscolare, rilassando la muscolatura; Fosforo: questo minerale è essenziale per mantenere la struttura di ossa e denti in quanto fa parte della loro frazione minerale. Entra anche nella costituzione di proteine ed enzimi, regola il ph, partecipa ai processi di riparazione cellulare e anche a quelli di attivazione di alcune vitamine; Vitamina C: le pesche sono una buona fonte di questa vitamina che contrasta i danni dei radicali liberi grazie alla sua potente azione antiossidante, favorisce l’assorbimento del ferro a livello intestinale, è fondamentale per la sintesi di collagene e stimola le difese immunitarie; Beta-carotene: si tratta di un pigmento naturale che conferisce la colorazione giallo-arancione alle pesche. Ha una potente azione antiossidante quindi protegge dai danni ossidativi dei radicali liberi responsabili dell’invecchiamento cellulare. Dal beta-carotene nel nostro organismo viene prodotta la Vitamina A o Retinolo che interviene nei processi di crescita e riparazione cellulare ed è fondamentale per la funzione visiva, prevenendo la degenerazione oculare; Luteina e zeaxantina: queste due sostanze sono carotenoidi ad azione antiossidante che proteggono gli occhi dalle radiazioni luminose, in quanto si trovano all’interno della retina. Fonte: https://www.viversano.net/alimentazione/mangiare-sano/pesche-proprieta-controindicazioni/

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.