Pranzo di Natale per Quanti Modi di … Fare Natale

Pranzo di Natale è la nuova idea che la Cuochina ha ideato per le imminenti festività. Consiste nel pubblicare da una a tre ricette con le ricette di Natale che ogni famiglia ama cucinare proprio quel giorno. Anche nella mia casa ci sono ricette inossidabili che ogni anno vengono cucinate con cura e amore. Comunque cerco sempre di proporre ricette nuove e quest’anno proporrò queste che sono già state testate e apprezzate.  Naturalmente non mancherà la ricetta per eccellenza della cucina bergamasca i Casoncelli che trovate qui. Di certo noterete che non presento una ricetta per un secondo piatto, che non mancherà e di solito è il coniglio alla bergamasca, solo che io non mangio quasi mai il secondo piatto perché amo gli antipasti e i primi piatti. Come dolce da lombarda il panettone dopo la crema di cachi.

collage_natale

Girandole speck con formaggio alle erbe

Girandole di speck con formaggio alle erbe

Ingredienti:

150 gr di speck tagliato a fette sottili

150 gr di formaggio tipo philadelfia

3 uova

1 cucchiaio di farina

2 cucchiai di latte

un pizzico di origano

sale

olio evo

Procedimento:

in una ciotola battere le uova con il cucchiaio di farina, il latte e un pizzico di sale fino a ottenere una pastella omogenea, versarla in una teglia rettangolare con fondo antiaderente, imburrata e infarinata, formando uno strato sottile e porla in forno caldo a 200° per 3 minuti circa, facendola solidificare leggermente. Staccare la frittatina dalla teglia e appoggiarla sopra un foglio di carta da forno, avvolgerla delicatamente con la stessa carta formando un cilindro e farla raffreddare completamente. Nel frattempo, in una ciotola, mescolare il formaggio con il pizzico di origano. Riprendere il rotolo di frittatina, stenderlo sopra il piano da lavoro, eliminare la carta da forno, spalmare tutta la superficie con un poco di formaggio, coprirla con delle fettine di speck, spalmarvi sopra ancora un poco di formaggio e arrotolare la frittatina. Spalmare il rotolo preparato con la crema di formaggio rimasta e avvolgervi sopra le fettine di speck. Avvolgere il rotolo in foglio di pellicola trasparente, chiuderlo alle estremità e porlo in frigo per circa 4 ore. Riprendere il rotolo, eliminare la pellicola; con un coltello ben affilato, dividerlo a rondelle e adagiarlo sul piatto di portata.

Rotolo salsiccia e zafferano

Rotolo salsiccia e zafferano

 

Ingredienti:

200 gr di farina 00

2 uova medie

300 gr di salsiccia

400 gr di scarola

1 peperoncino

150 gr di ricotta

50 gr di porro

1 bustina di zafferano

25 gr di pinoli

1 cucchiaio di uvetta sultanina

60 gr di pecorino grattugiato

Olio evo, sale e pepe q.b.

Gherigli di noci e burro

Procedimento:

sulla spianatoia mettere la farina fare la fontana, rompervi le uova e impastare fino ad ottenere un panetto di pasta morbida, riporla in una ciotola coprirla e farla riposa per circa una mezz’ora. Sgrassare la salsiccia sbriciolata in una casseruola antiaderente senza olio, poi scolatela e conservarla in caldo.  Lavate la scarola, tagliatela a striscioline. Fare appassire il porro tritato nell’olio con il peperoncino, poi unite la scarola e fare appassire a fuoco vivace. Abbassare la fiamma e unire l’uvetta ammollata, i pinoli, eventualmente bagnare con poca acqua e cuocere per qualche minuto. A fine cottura aggiungere la salsiccia, lo zafferano, sale e pepe. Trasferire la farcia in una ciotola, unire la ricotta e il pecorino grattugiato, mescolare con cura gli ingredienti. Su un canovaccio stendere la pasta all’uova in un rettangolo di 50 per 40 cm poi distribuire la farcia senza arrivare ai bordi. Avvolgere il rotolo nel canovaccio e fermate le estremità con lo spago da cucina a caramella. Cuocerlo in acqua bollente salata per 20 minuti. Scolarlo, lasciarlo intiepidire, e, una volta eliminato il canovaccio tagliarlo a fette. Disporre le fette in una pirofila unta e su ogni fetta mettere un gheriglio di noce. Insaporire con burro e formaggio e gratinare in forno caldo per 10 minuti

Crema di caco con amaretti e yogurt

crema di caco con amaretti e yogurt

Ingredienti:

4 cachi maturi

60 gr di zucchero semolato

Succo di limone

8 gr di gelatina in fogli

Cannella in polvere

Rum scuro

2,5 dl di yogurt

60 gr di amaretti secchi

Procedimento:

Mettere a bagno la gelatina in acqua fredda per 10 minuti. Pulire i cachi, poi frullarli con lo zucchero, 2 cucchiai di succo di limone e mezzo cucchiaino di cannella in polvere. Scaldare 2 cucchiai di rum con 2 cucchiai di acqua, unire la gelatina leggermente strizzata e farla sciogliere, quindi unirla ai cachi. Versare il composto in 4 coppe e porle in frigorifero per almeno 5 ore. Frullare gli amaretti e unirle ¾ allo yogurt poi suddividerlo sulle coppe. Spolverizzare con gli amaretti rimasti e tenere il frigorifero fino al momento di servirli.

Queste sono tre ricette che quest’anno saranno presenti sulla mia tavola di Natale. Sono buonissime e delicate. Buone feste a tutti.

Queste ricette partecipano all’iniziativa natalizia della Cuochina.

natale3

Print Friendly, PDF & Email

3 thoughts on “Pranzo di Natale per Quanti Modi di … Fare Natale

  1. Buona domenica cara Luisa!
    Che delizioso profumino che c’è in cucina..
    ma son tutte leccornie per me, la Cuochina??
    Non so che dire, solo ringraziare tutti
    per la magia dell’amicizia che ogni anno regala i suoi frutti.
    Quanta felicità, spensieratezza e complicità
    nella nostra, piccola, meravigliosa, virtuale realtà!
    Grazie, sinceramente vi auguro di cuore,
    un sereno Natale impregnato d’amore!
    E l’anno nuovo ci ritrovi, sempre qui, in allegra compagnia,
    con tanta, tanta salute, fortuna, benessere e così via..

    Buon Natale!! Buon Anno!
    Un abbraccio grande
    la Vostra Cuochina,
    Anna e Ornella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*