Sushi all’italiana

Dopo un pomeriggio passato su internet ad apprezzare e carpire i segreti della lavorazione  di sushi con abili maestri giapponesi  questo è il mio risultato molto italiano e poco nipponico,  il primo nome può ingannare e anche le foto,infatti questi falsi sushi non sono altro che dei piccoli bocconcini morbidi con dentro del salmone ma affumicato e collocati in un piattino originario giapponese e delle bachette ricordo di un viaggio splendido!!

Vi scriverò delle belle frase sui viaggi!!
“Il viaggio è una specie di porta attraverso la quale si esce dalla realtà come per penetrare in una realtà inesplorata che sembra un sogno.”
Guy de Maupassant. Al sole, 1884.
“Tutto quello che siamo lo portiamo con noi nel viaggio. Portiamo con noi la casa della nostra anima, come fa una tartaruga con la sua corazza. In verità, il viaggio attraverso i paesi del mondo è per l’uomo un viaggio simbolico. Ovunque vada è la propria anima che sta cercando. Per questo l’uomo deve poter viaggiare.
Andrej Arsen’evič Tarkovskij .Tempo di viaggio, 1983

Ingredienti:
200 gr. di manitoba Molino Chiavazza
150 gr. di farina 00 Molino Chiavazza
200 gr. di latte
80 gr.di yogurt bianco
50 gr. di burro
20 gr. di zucchero
10 gr. di lievito di birra
2 cucchiaino di sale
per l’interno:
100 gr. di salmone affumicato
Per decorarli:
semi di papavero
Gomasio (semi di sesamo e sale)
Procedimento:
Sciogliere il lievito e lo zucchero aggiungere il latte tiepido e lo yogurt e unirli con le farine impastare bene e alla fine aggiungere il burro e il sale e continuare ad impastare bene.(io l’ho impastato con la macchina del pane). Ho lasciato lievitare per circa 2 e 30 ore, poi ho fatto dei panini lunghi e tondi di circa 20 cm stendendo prima un po’ di pasta della misura di un panino a forma rettangolare e collocandoci nella parte lunga dei filetti di circa 1 cm. di salmone, li prima spennellati con il latte e rotolati nel papavero e nel gomasio, sistemandoli sulla teglia a riposare ancora 30 minuti distanziati tra loro a forno lievemente caldo. Cuocete in forno statico a 180° per circa 15 minuti.
Tagliare a rondelle di circa 3 cm. di altezza.
Sono curiosa di sapere se vi sono piaciuti??…Naturalmente l’idea e le foto!!!

Precedente Focaccia con finocchiona Successivo Easy Life Design:una nuova e fantastica collaborazione!

Lascia un commento