Crea sito

Insalata fresca di fagiolini e uova con aceto balsamico

Insalata fresca di fagiolini e uova con aceto balsamico

 

Insalata fresca di fagiolini e uova con aceto balsamico, una ricetta veloce e sfiziosa. 

Il sole finalmente si fa sentire e la bella stagione sta arrivando, speriamo…  e subito si associa caldo,  scampagnate e  piatti freschiOggi vi lascio proprio la ricetta di un piatto unico, fresco e completo, che è perfetto per la primavera, l’estate, per chi sta a dieta e anche per tutti coloro che vogliono mangiare un piatto unico semplice e genuino. Una preparazione semplice, ricca di gusto e di colore. Che cosa ne dite la realizziamo assieme?


Ingredienti per l’ Insalata fresca di fagiolini e uova con aceto balsamico (per 3/4 persone )

  • 500 gr di fagiolini (crudi)
  • 500  gr di patate (crude)
  • uova medie
  •  olio extra-vergine d’oliva q.b.
  •  aceto balsamico 
  • spicchio d’aglio
  • sale q.b.

per decorare :

  • menta
  • 1 velo di  crema balsamica  

Preparazione dell’Insalata fresca di fagiolini e uova con aceto balsamico

  1. La preparazione è davvero semplice bisogna mettere a bollire in separata sede: le patate, i fagiolini (dopo averli puliti e lavati) ed per ultimo le uova.
  2. Una volta cotte le patate le metteremo a raffreddare, idem per i fagiolini.
  3. In una bella ciotola capiente metteremo i fagiolini, cotti e raffreddati, a cui aggiungeremo le patate lesse, fatte a tocchetti, che condiremo con aglio (facoltativo), olio extra-vergine d’oliva, sale  e aceto balsamico.
  4. Quando avremo condito la nostra base di fagiolini e patate, sbucceremo le uova sode  e terremo da parte.
  5. Successivamente prenderemo un bel piatto di portata che potrà essere unico da porre a centro tavola o piatto singolo per ogni persona, sul quale adageremo i fagioli e le patate condite e torno torno porremo le nostre uova sode fate a spicchi.
  6. Per finire decoreremo il tutto con la crema balsamica, e serviremo.

Il tutorial con foto passo passo dell’Insalata fresca di fagiolini e uova con aceto balsamico


Che cosa ne dite dell’Insalata fresca di fagiolini e uova con aceto balsamico?

Vi piace l’idea ?

L’avevate mai preparata? Come le preparate voi le insalatone fresche? Fatemi sapere che sono curiosa!

Se volete un’altra idea la allego qui:

Insalata fresca di cavolo cappuccio e carote

Alla prossima e grazie a tutti.


Felafel (polpette di ceci)

Felafel (polpette di ceci)

Falafel (polpette di ceci)

Falafel (polpette di ceci), era un piatto che desideravo provare a fare da tempo.  Mi piace provare piatti nuovi, diversi e speziati  Ero un pochino titubante per le difficoltà della preparazione, ma poi mi sono decisa e eccoci qui. Ho preso la ricetta dalla piattaforma giallo zafferano  modificando le quantità e le spezie. Una ricetta particolare e un pochino impegnativa per il tempo ma da provare sicuramente, per andare almeno con il gusto in oriente. Che cosa ne dite, le prepariamo?


Ingredienti per Felafel (polpette di ceci)

  • 650 g di ceci crudi (lasciati a bagno tutta la notte)
  • sale q.b.
  • 1 cipolla fresca
  • 2 spicchi di aglio
  •  6 g  di aromi gran masala
  • prezzemolo fresco

Preparazione dei Felafel (polpette di ceci)

  1. Per prima cosa dovremo mettere a bagno i ceci per tutta la notte in acqua fredda.
  2. Al mattino li faremo scolare bene e li adageremo in un canovaccio ad asciugare. Se volete essere ancora più sicuri, potrete ripassarli per dieci minuti in forno caldo a 100°.
  3. Quando saremo sicuri della giusta asciugatura dei ceci, li frulleremo con aglio e cipolla, sale, gran masala e prezzemolo.
  4. Una volta realizzato il composto lo stenderemo in una pirofila o scodella e porremo in frigo per due ore.
  5. Trascorse le due ore formeremo delle polpettine di piccole dimensioni e leggermente schiacciate.
  6. Ne friggeremo poche alla volte, dovranno diventare di un bel colore dorato.
  7. Le scoleremo su carta assorbente e serviremo tiepide, magari accompagnati da qualche salsina piccante.

Questo il semplice tutorial con foto passo passo dei Falafel (polpette di ceci)


Il risultato dei Falafel (polpette di ceci)


Un secondo sfizioso, un antipasto tra amici, un  apri-cena orientaleggiante… insomma ci sono tanti motivi per preparare i Felafel. Da provare di sicuro. Se avete dubbi, domande o suggerimenti scrivetemi, vi aspetto. Alla prossima.

 

 

Besciamella, ricetta base. Facile e versatile

 

Besciamella, ricetta base. Facile e versatile

Besciamella, ricetta base. Facile e versatile. Una preparazione base che può essere utilizzata in tantissime pietanze Semplicissima da fare, in poco tempo, esalta infinite pietanze.  Base di tanti piatti a base di pasta, come paste al gratin e lasagne, accompagna bene anche pizze rustiche e  verdure di ogni tipo. Può sostituire la panna rendendo il piatto più leggero, ed è una ricetta base da tenere  a portata di mano per creare piatti veloci, gustosi e versatili.


Ingredienti per la Besciamella , ricetta base

  • 500 dl di latte
  • 30 gr di burro
  • 30 gr di farina
  • sale q.b.
  • noce moscata q.b.

Preparazione della Besciamella, ricetta base

  1. Per prima cosa mantecheremo il burro, ammorbidito a temperatura ambiente, con la farina. Cercando di non formare grumi, aggiungeremo il latte (se riscaldato meglio), ed aggiungeremo una grattata di noce moscata ed un pizzico di sale
  2. Porteremo ad ebollizione il nostro composto, ed in circa 5 minuti avremo creato al nostra besciamella.
  3. Se avremo bisogno di una besciamella più liquida, diminuiremo il tempo di ebollizione. Per una besciamella più densa aggiungeremo qualche minuto alla preparazione.

Il semplice tutorial della Besciamella, ricetta base

Con la Besciamella, ricetta base, potremo realizzare tantissime cose e sbizzarrire la nostra fantasia. Se volete qualche esempio di preparazione le allego qui:

Lasagna vegetariana, radicchio rosso, besciamella e caciotta

Sofficini fatti in casa con cuore di besciamella, scamorza e prosciutto

Lasagna alla bolognese a modo mio

Se avete dubbi, domande o suggerimenti scrivetemi pure. Sarò felice di rispondervi. Alla prossima e grazie a tutti.

Parmigiana light di coste di bietola

 

 

Parmigiana light di coste di bietola

Parmigiana light di costa di bietola, un mio gustoso esperimento per gustare una parte delle bietole, che non piace molto: le coste.

Amo molto le verdure.  Le preparo spesso, in tutte le salse. I miei familiari, ma soprattutto, il mio bimbo più grande (mio marito), fa sempre tanti capricci, e di fronte ai vegetali, di ogni tipo, storce il naso. Per questo motivo, cerco di ingegnarmi, per rendere le verdure più appetibili e gustose.

Prepareremo una parmigiana, particolare e light: senza frittura, con un impanatura gustosa e diversa. Vi va di vedere come l’ho realizzata?Continuate a leggere!


Ingredienti per la Parmigiana light di coste di bietola (per 4 persone)

  • 2  mazzi di bieta da cui prenderemo solo le coste
  • 1 uovo
  • 300 gr di passata di pomodoro
  • 1 cipolla fresca per il sugo
  • olio extra vergine d’oliva q.b.
  • 100 gr di scamorza
  • 70 gr di grana grattugiato
  • farina q.b.

Preparazione della Parmigiana light di coste di bietola

  1. La preparazione è semplice. Per prima cosa laveremo le coste di bieta e poi le metteremo a lessare in acqua calda non salata. Se avete pronto il sugo di pomodoro, bene altrimenti lo prepareremo e lo metteremo da parte.
  2. Poi le scoleremo e le passeremo ad una ad una come faremo per la parmigiana nell’uovo e invece che nel pan grattato, nel grana grattugiato e disporremo le coste così preparate su di un foglio di carta forno.
  3. Una volta pronte, tutte le coste le porremo in forno a dorare per circa 15 minuti a 170 °. Quando saranno dorate, le estrarremo e con sugo pronto, potremo realizzare la nostra parmigiana light.
  4. Prenderemo una pirofila, adageremo sul fondo uno strato leggero di sugo di pomodoro, poi faremo uno strato di coste di bieta, poi di nuovo pomodoro, qualche fetta sottile di scamorza e via via fino a completare l’ultimo strato con pomodoro e una spolverata di grana grattugiato.
  5. Inforneremo a 180 ° per circa 15 minuti e gusteremo tiepide.

Il tutorial della Parmigiana light di coste di bietola con foto passo passo


Il risultato della Parmigiana light di coste di bietola

 

Il risultato sarà eccellente, una parmigiana leggera, e gustosa, che mangeranno grandi e piccini.

Avremo portato in tavola una novità, riciclando una parte della bieta che si usa poco, risparmiando sulla spesa e sul budget. Che cosa  ne pensate? Vi piace l’idea? Grazie a tutti e alla prossima.

 

 

Gnocchi di patate, ricetta base

 

 

Gnocchi di patate, ricetta base 

Gnocchi di patate, ricetta base: una preparazione facile e versatile con cui preparare fantastici peccati di gola. Con le patate si possono fare e sperimentare così tante preparazioni, che in casa, non dovrebbero mai mancare.  Inoltre in questi “tempi” realizzare piatti buoni ed al tempo stesso economici, sta diventando una sfida giornalieraGli gnocchi sono un ottimo primo che sazia e che rende il pranzo davvero invitante. Con un pizzico di pazienza e qualche grammo di buona volontà, porterete in tavola una vera leccornia.


Ingredienti per gli Gnocchi di patate, ricetta base  per (4/6 persone)

  • 300 gr di farina
  • 1 kg di patate
  • 1 uovo
  • sale q.b.

Preparazione degli Gnocchi di patate, ricetta base

  1. Innanzitutto dovremo sbollentare le patate,  ponendole in acqua fredda e senza sale sul fuoco. Faremo raggiungere l’ebollizione e faremo cuocere a fuoco basso e con coperchio per 40 minuti o poco più, in base al volume delle patate. (Se non siete sicuri della cottura, affondate la forchetta in una di esse, se la forchetta trapasserà, saranno cotte e  potremo spegnere il fuoco.)
  2. Una volta cotte, le schiacceremo col passapatate e le porremo da parte.
  3. A questo punto porremo sul piano di lavoro la farina e praticheremo un bel buco al centro, nel quale inseriremo le patate setacciate, l’uovo ed il sale.
  4. Ora non resta che amalgamare il tutto fino a formare una palla elastica . (Attenzione non deve risultare ne troppo morbida, ne troppo dura, altrimenti sarà drammatico realizzare gli gnocchi.
  5. Poi  suddividere l’impasto e realizzeremo dei salsicciotti, da cui taglieremo dei pezzetti di circa 1 centimetro.
  6. Se avete a disposizione l’ attrezzo che serve per rigare gli gnocchi, bene, altrimenti utilizzeremo i lembi della forchetta.
  7. Sia che utilizzerete quest’utensile sia che proverete con la forchetta l’importante è passare delicatamente gli gnocchi senza fargli subire troppa pressione e una volta rigati poneteli in un vassoio infarinato leggermente.
  8. A questo punto li cuoceremo in abbondante acqua salata per scolarli, non appena vengono a galla.

Il semplice tutorial con foto passo passo degli Gnocchi di patate, ricetta base


Questo il risultato degli Gnocchi di patate, ricetta base con sugo di pomodoro, mozzarella e basilico

 

Se avete dubbi, domande o suggerimenti scrivetemi. Alla prossima  e grazie a tutti.

Tartufini al caffè per un peccato di gola last minute

 

 

Tartufini al caffè

Tartufini al caffè, un dolce facilissimo e veloce per un peccato di gola last minute .

Spesso e volentieri riceviamo telefonate di amici inaspettate che gli avvertono che saranno da noi a breve.
Capita, che fare ?
Per un attimo cadiamo nel panico perchè non sappiamo cosa proporre all’ultimo minuto… ma con questa ricetta jolly potrete fare un figurone con pochi ingredienti e con un ottimo caffè coglierete due piccioni con una fava.


 

Ingredienti per Tartufini al caffè  (per 20 tartufini )

  • 180 gr di biscotti secchi
  • 90 gr di zucchero a velo
  • 1 tazza di caffè
  • 80 gr di burro

per decorare

  •  Cacao in polvere
  • chicchi di cioccolato al caffè

Preparazione dei Tartufini al caffè

  1. Per realizzarli ho riciclato un pacco di biscotti, (che i miei figli non amano molto) ma qualsiasi pacco di biscotti secchi che avete in casa andrà bene.
  2. Intanto prepareremo il caffè. 
  3.  Mentre a parte peseremo i biscotti e li frantumeremo in modo da renderli più piccoli possibile Ed una volta ridotti a briciole li verseremo in una ciotola aggiungeremo il burro (sciolto a bagnomaria o nel microonde ), lo zucchero a velo ed il caffè  e mescoleremo bene .
  4. Una volta composto l’impasto formeremo delle palline che passeremo nel cacao in polvere
  5. Come ultimo passaggio guarniremo con un chicco di cioccolato al caffè e porremo nei pirottini.

Il risultato dei Tartufini al caffè

Un dolcino piacevole, elegante , velocissimo che sorprende e conquista. Assolutamente da provare.

Che ne dite vi piace l’idea di questo dolcetto dell’ultimo minuto ?Spero proprio di si! Fatemi sapere 

Se volete curiosare  altri dolcetti veloci e non, li allego qui

Palline all’arancia ricetta facile e veloce

Muffin con composta di cachi e banana

Struffoli ricetta napoletana

Muffin mirtilli e cocco 

 

Per domande, dubbi o suggerimenti scrivetemi pure. Alla prossima e grazie a tutti per il vostro costante affetto.

 

Lampascioni alla calabra, un contorno particolare e sfizioso

Lampascioni alla calabra

Lampascioni alla calabra, una preparazione a me molto cara, particolare, ma gustosa che rispecchia le mie origini calabresiI lampascioni sono delle cipolline piccole ed amarognole, che si trovano nei terreni incolti a grandi profondità.Sono delle vere e proprie delizie e non sono tanto facili da trovare. Mio padre ama i lampascioni, e quando in giro per mercatini li trovo, li prendo sempre, così con la scusa di mio padre, mia mamma li cucina pure a me 😉 Stavolta ho voluto provare a prepararli io alla calabra: con il piccante e la gelatina di aceto balsamico.


Ingredienti per i Lampascioni alla calabra (per 2 persone)

  • 500 gr di lampascioni da pulire
  • patate medie
  • peperoncino in polvere o fresco
  • 2  cucchiaini di gelatina di aceto balsamico 
  • olio per friggere q.b.
  • sale q.b.

Preparazione dei Lampascioni alla calabra

La preparazione è un po’ lunga ma il risultato finale poi è piacevolissimo. Per prima cosa prenderemo i lampascioni, li puliremo con un coltellino e i guanti (mi raccomando perché i bulbi tagliati secernono un liquido che reca prurito).Una volta puliti per bene, li porremo in acqua per eliminare tutti gli eccessi di terra.

A questo punto adageremo una pentola sul fuoco con acqua calda e quando sarà giunta ad ebollizione verseremo i lampascioni. Dovranno cuocere bene (la forchetta dovrà entra senza sforzi) Una volta scolati, li porremo in una bacinella di acqua fredda a scaricare un po’ l’amaro. A parte sbucceremo due patate, le laveremo e le prepareremo per friggerle.

Ora friggeremo in olio caldo prima le patate e poi i lampascioni, scoleremo bene e porremo su carta assorbente.

A questo punto non ci resta che prendere una padella antiaderente e senza l’aggiunta di olio versare patate e lampascioni con l’aggiunta del peperoncino, della gelatina di aceto balsamico e di un pizzico di sale.

Che ne dite? Vi intriga questa ricetta?

Se avete dubbi, domande o suggerimenti scrivetemi. Alla prossima

 

Palline all’arancia ricetta facile e veloce

 

 

Palline all’arancia ricetta facile e veloce

Palline all’arancia ricetta facile e veloce, un dolcino per ospiti dell’ultimo minuto o per una voglia matta di dolce da assecondare in maniera facile e veloce. Una ricetta jolly che si prepara in un lampo con pochissimi ingredienti.


 

Ingredienti per le palline ricetta facile e veloce (15 palline)

  • 1 pacco di biscotti (al cioccolato)
  • 80 gr di burro
  • 1 arancia
  • 20 gr di zucchero semolato per decorare
  • 1 fialetta di aroma arancia

Preparazione delle Palline all’arancia ricetta facile e veloce

Per prima cosa prenderemo il nostro pacco di biscotti secchi (al cioccolato), preleveremo i biscotti e li porremo a sminuzzare in una ciotola.

Prenderemo una bella arancia e la laveremo ben bene.

A questo punto faremo sciogliere il burro nel microonde o a bagno maria come preferite e lo inseriremo nei biscotti ridotti a poltiglia, aggiungeremo il succo di mezza arancia e la fialetta di aroma e mescoleremo bene.

Ora non resterà che formare delle palline col composto e passarle ad una ad una nello zucchero semolato, metterle nei pirottini decorandole con pezzetti di arancia.

Neanche 15 minuti ed le nostre gustosissime praline sono pronte per essere gustate. Sono piacevoli e profumate. Sicuramente da provare.


Questo è il risultato

Alla prossima e grazie a tutti per il vostro caloroso affetto,lo apprezzo molto! Se avete suggerimenti o domande scrivetemi pure.

Torta all’uva. Semplice, facile e scenografica

 

 

Torta all’uva

Torta all’uva con uva. Ieri pomeriggio aveva voglia di dolce ma volevo qualcosa di  semplice, veloce e gustoso,

così aprendo il frigo mi è comparsa sotto gli occhi l’uva. Mi sono detta bene, torta alla frutta… e così sia. Adoro le torte e i dolci morbidi e soffici ed oggi vi lascio la mia versione della TORTA ALL’UVA  NERA CON UVA GHIACCIA E GLASSA. In questo periodo natalizio, ho pensato di realizzare una decorazione semplicissima, ma davvero scenografica utilizzando la tecnica della Frutta ghiaccia. (In questo caso uva) Con l’aiuto della glassa ho dato vita ad una torta carinissima da portare in tavola. Se volete seguite tutti i passaggi sorprenderete i vostri ospiti ed amici con piccole e semplici espedienti. (Io ho usato l’uva ma qualsiasi frutto di stagione può andare bene).


 

Ingredienti per la Torta all’uva  ( 6/8 persone)

  • 150 gr di burro
  • 150 gr di zucchero semolato
  • 1 bustina di lievito
  • 3 uova
  • 1/2 bicchiere di latte
  • 1 pizzico di sale
  • 300 gr di farina
  • 400 gr di uva

PER LA GLASSA

  • 100 gr di zucchero a velo
  • acqua calda q.b.

PER L’UVA GHIACCIA

  • 100 gr di uva
  • zucchero semolato q.b.

Preparazione della Torta all’uva  

La preparazione è davvero semplice.

Per prima cosa amalgameremo insieme zucchero ed burro fino a creare una crema alla quale aggiungeremo via via tutti gli ingredienti.

Torta all'uva con frutta ghiaccia 4

A parte laveremo l’uva, la divideremo togliendo i noccioli e inseriremo le parti così formate nell’impasto girando bene.

Torta all'uva con frutta ghiaccia 5

A questo punto imburreremo ed infarineremo uno stampo nel mio caso a ciambella e verseremo la preparazione, battendo sul tavolo di lavoro per rendere la superficie del dolce omogenea.

Il tutto andrà messo in forno caldo a 180 ° per 30/35 minuti.

Torta all'uva con frutta ghiaccia 6

Metteremo a raffreddare la torta mentre a parte prepareremo l’UVA GHIACCIA e LA GLASSA.

Per realizzare L’UVA GHIACCIA o la FRUTTA GHIACCIA non dovremo fare altro che bagnare bene la frutta dopo averla lavata bene per poi passarla così bagnata nello zucchero semolato scolarla dell’eccesso e metterla in un piatto ad asciugare.

Torta all'uva con frutta ghiaccia 7

Per LA GLASSA dovremo porre in un piatto lo zucchero a velo ed aggiungere a poco a poco poche gocce di acqua calda finchè non avremo ottenuto la consistenza necessaria per decorare la torta.

N.B. Fate raffreddare bene la torta altrimenti la glassa non attecchirà bene.

Torta all'uva con frutta ghiaccia 8

A questo punto saremo pronti per guarnire la torta verseremo prima la glassa e poi adageremo l’UVA GHIACCIA e questo sarà il risultato.

 

Scenografica e buona. Sicuramente da provare.  Alla prossima e buone feste.

 

Panini morbidi con le patate. Per feste, merenda, e/o gite

Panini morbidi con le patate 

Panini morbidi con le patate, una vera delizia, per portare in tavola,  panini super golosi e morbidi. Questi panini sono ideali per le gite fuori porta, per una buona merenda, per le feste dei vostri bimbi. Si possono benissimo preparare la sera prima e si mantengono morbidi per due giorni. Versatili per essere farciti sia con marmellate che con insaccati. Che cosa ne dite, li prepariamo assieme?


Ingredienti per Panini morbidi con le patate (circa 8 grandi)

  • 500 gr di farina
  • 300 gr di patate (da cuocere)
  • un cubetto di lievito (o bustina di lievito secco)
  • sale q.b.
  • acqua .q.b.
  • 1 cucchiaino di zucchero

Preparazione dei Panini morbidi con le patate

  1. Per prima cosa metteremo a cuocere le patate in una pentola a bordi alti e col coperchio ( se prenderete patate piccole ed omogenee, cuoceranno prima.)

pasqua,pasquetta,gite,feste,merenda,morbidi,durevoli,sera primapanini con patate,ricette,patate,lievitazione,gita,scampagnata

Ci vorranno all’incirca 45 minuti e quando saranno ben cotte spegneremo il fuoco e le alzeremo dall’acqua di cottura.Intanto prenderemo un bicchiere nel quale riporremo un po’ di acqua calda il lievito e un cucchiaino di zucchero

pasqua,pasquetta,gite,feste,merenda,morbidi,durevoli,sera primapanini con patate,ricette,patate,lievitazione,gita,scampagnata

Lo lasceremo da parte per dieci minuti fnchè non avrà formato una bella schiuma in questo modo

pasqua,pasquetta,gite,feste,merenda,morbidi,durevoli,sera primapanini con patate,ricette,patate,lievitazione,gita,scampagnata

a questo punto prenderemo la farina, formeremo una fontana centrale nella quale verseremo le patate schiacciate ,il composto di acqua e lievito ed un po’ di sale .

pasqua,pasquetta,gite,feste,merenda,morbidi,durevoli,sera primapanini con patate,ricette,patate,lievitazione,gita,scampagnata

Impasteremo con cura fino a formare una bella palla. Dovremo avere cura che l’impasto non sia ne troppo morbido ne troppo duro ma di giusta consistenza.

pasqua,pasquetta,gite,feste,merenda,morbidi,durevoli,sera primapanini con patate,ricette,patate,lievitazione,gita,scampagnata

A questo punto porremo a lievitare per un paio d’ ore  in  forno spento e chiuso.

pasqua,pasquetta,gite,feste,merenda,morbidi,durevoli,sera primapanini con patate,ricette,patate,lievitazione,gita,scampagnata

pasqua,pasquetta,gite,feste,merenda,morbidi,durevoli,sera primapanini con patate,ricette,patate,lievitazione,gita,scampagnata

Una volta lievitato, romperemo l’impasto, e formeremo i panini,  li riporremo sulle placche ricoperti da carta  forno per un ‘altra mezz’ora.

pasqua,pasquetta,gite,feste,merenda,morbidi,durevoli,sera primapanini con patate,ricette,patate,lievitazione,gita,scampagnata

pasqua,pasquetta,gite,feste,merenda,morbidi,durevoli,sera primapanini con patate,ricette,patate,lievitazione,gita,scampagnata

Una volta preparati tutti i panini e riposti sulla carta forno praticheremo dei taglietti nella pasta

pasqua,pasquetta,gite,feste,merenda,morbidi,durevoli,sera primapanini con patate,ricette,patate,lievitazione,gita,scampagnata

Quando il volume dei panini sarà raddoppiato saranno pronti per la cottura che dovrà avvenire a 220° per 20/25 minuti .

pasqua,pasquetta,gite,feste,merenda,morbidi,durevoli,sera primapanini con patate,ricette,patate,lievitazione,gita,scampagnata

pasqua,pasquetta,gite,feste,merenda,morbidi,durevoli,sera primapanini con patate,ricette,patate,lievitazione,gita,scampagnata

Una volta sfornati, li riporremo in una tovaglia, saranno deliziosi anche per  il giorno dopoProvate a farli, non ne resterete delusi. Se avete dubbi, domande o suggerimenti scrivetemi. Alla prossima.