Risotto al formaggio di capra fresco e miele mille fiori con cottura ad assorbimento

Ricetta di Marcella Vago

Ingredienti per 2 persone:
riso Carnaroli 140 g
brodo vegetale 280 g
formaggi Caprini freschi 1 o 2
miele Millefiori 1 cucchiaio
nocciole tostate
pepe
parmigiano
sale un pizzico

Procedimento:
portare ad ebollizione in un pentolino l’acqua con il Brodo vegetale oppure un cubetto di dado. Tostare il riso a fuoco vivace con un goccio di olio evo. Quando il chicco sarà diventato trasparente aggiungere un pizzico di sale fino sfumare con tutto il brodo (Tutto in una volta).

Coprire con un coperchio e lasciare cuocere sempre a fuoco vivace per circa 10/15 minuti. Controllare sempre che l’acqua non si esaurisca. Durante la cottura del riso tenete sempre un pochino di acqua sul fuoco a leggera ebollizione. Se l’acqua versata in precedenza non fosse sufficiente (spesso dipende dal tipo di qualità del riso e dalla consistenza che si vuole ottenere) aggiungete fino a completa cottura. Negli ultimi 5/10 minuti di cottura togliete il pure coperchio.

Mentre il riso cuoce tostate in un pentolino le nocciole del Piemonte. Io le avevo intere quindi le ho tostate, poi le tolte dal fornello, le ho sbriciolate con un batticarne e ho fatto la granella. Successivamente ho rimesso la granella sul fuoco in modo che rilasciasse tutti gli oli essenziali. Attenzione a non tostarle troppo altrimenti diventano amare.

A cottura quasi ultimata abbassando al minimo la fiamma ho aggiunto un caprino fresco (2 se vi piace il gusto più intenso del formaggio di capra) un cucchiaio di miele. Ho spento il fuoco e ho mantecato con un po’ di parmigiano e una grattata di pepe.

Ho impiattato con la polvere di nocciole tostata.

Questa cottura è adatta se avete poca voglia di stare accanto ai fornelli. E’ veloce ed è adatta anche ai più piccoli perché priva di cipolla e di vino.

Buon appetito!

Precedente Paccheri con guanciale croccante e sponzale Successivo Tiramisù ai lamponi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.