Paccheri allo scoglio con baccalà

PACCHERI ALLO SCOGLIO con baccalà, un primo piatto delizioso a base di frutti di mare, molluschi e pomodorini. con l’aggiunta di baccalà per me, sono una vera bontà.

Paccheri allo scoglio con baccalà

Il piatto perfetto e ideale per un menu di pesce soprattutto per la vigilia di Natale o comunque per quando si ha voglia di un primo che sia bello da vedere e gustoso da mangiare, i paccheri allo scoglio sono una delizia per gli occhi e per il palato.

Avevo voglia di preparare un primo di pesce che non fosse il solito primo piatto con frutti di male, ho pensato ai paccheri allo scoglio, un classico, ma rivisitato con l’aggiunta del baccalà.

Ovviamente potete sempre variare la ricetta a vostro piacimento, io ho utilizzato il pesce che sono riuscita a trovare e che comunque preferisco.

Un’idea semplice e buona e non molto cara, per la vigilia di Natale.

Seguitemi in cucina oggi ci sono i paccheri allo scoglio con baccalà!

Paccheri allo scoglio con baccalà Paccheri allo scoglio con baccalà

Paccheri allo scoglio con baccalà

QUI ALTRE RICETTE

Segui le ricette di Arte in Cucina anche su Telegram sul canale telegram.me/arteincucina

QUI SE VUOI SEGUIRMI SULLA PAGINA FACEBOOK

SEGUI ARTE IN CUCINA SU INSTAGRAM

Ingredienti:

  • 160 g di paccheri
  • 2 seppie o calamari
  • 250 g di lupini e/o cozze
  • 4 gamberoni o una decina di gamberi
  • 200 g di baccalà
  • olio
  • sale
  • 1 spicchio di aglio
  • 125 g circa di pomodorini in barattolo
  • vino bianco 125 ml (io no)

Procedimento:

  1. Potete utilizzare anche un’altro tipo di pasta se non preferite i paccheri.
  2. Per prima cosa puliamo tutto il pesce.
  3. Togliete quindi l’osso alle seppie, il becco e gli occhi, lavate con cura, non ho eliminato la pelle, se vi da fastidio toglietela.
  4. Tagliate la seppia a pezzetti.
  5. Pulite i gamberoni, o gamberi, eliminando le antenne e gli occhi, spaccatene qualcuno a metà nel senso della lunghezza.
  6. Mettete a bagno i lupini o le cozze per farli spurgare, sciacquateli di tanto in tanto.
  7. Io ho utilizzato il baccalà surgelato se comprate quello fresco ovviamente dovete anticiparvi perché va tenuto in ammollo, con ricambio di acqua, per 2-3 giorni.
  8. Eliminate le lische dal baccalà e spolpatelo.
  9. Quindi, quando avrete tutto il pesce pronto si può procedere.
  10. Prepariamo i paccheri allo scoglio.

  11. Rosolate poi uno spicchio di aglio con l’olio, siate generosi, questo sugo ne richiede un po’.
  12. Unite quindi la seppia e lasciate cuocere a fiamma viva, utilizzate un para schizzi.
  13. Se avete intenzione di mettere il vino bianco è il momento di farlo.
  14. Personalmente evito di utilizzarlo quando il pesce è fresco.
  15. Lasciate quindi sfumare il vino e aggiungete i pomodorini, un cucchiaio alla volta così potete decidere se realizzare un piatto rosé o rosso.
  16. Quando le seppie sono ammorbidite un po’ dopo circa 10 minuti, potete aggiungere il resto degli ingredienti, uno alla volta.
  17. Per prima cosa il baccalà, poi i gamberoni e in ultimo i frutti di mare.
  18. Aggiungete acqua bollente o brodo di pesce di tanto in tanto.
  19. Nel frattempo mettete l’acqua per la pasta e calatela quando è cotta.
  20. Scolate quindi i paccheri al dente.
  21. Se il sugo è pronto unite la pasta al condimento.
  22. Mescolate e fate saltare in padella per qualche minuto.
  23. Servite i paccheri allo scoglio con una spruzzata di prezzemolo.
  24. Salate la pasta a piacere, prima di salare il condimento, cosa che va fatta alla fine, assaggiate.
  25. Bon appétit

TI POTREBBERO INTERESSARE:

Precedente Primi piatti di Natale ricette facili Successivo Ciambelle cookies veloci ricetta furba

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.