Crea sito

Pabassinas dolci sardi natalizi mandorle e uvetta

Pabassinas dolci sardi natalizi mandorle e uvetta semplici e molto buoni! Papassinas o pabassinas, papassine, il nome deriva dall’uvetta che in sardo si chiama appunto

Pabassinas dolci sardi natalizi mandorle e uvetta

Sono facili da realizzare le pabassinas dolci sardi con mandorle noci e uvetta e vino cotto, la sapa..deliziosi! Dolci senza latte , glassati di bianco e decorati, questi dolci con mandorle e uvetta si preparano tutto l’anno principalmente a Novembre per il giorno dei morti e a Natale. Sanno di buono! Provare per credere!

Seguimi in cucina ti spiego come si realizzano le pabassinas dolci sardi! Anche se li ho già fatti in passato con la ricetta di mia madre questa volta non sono riuscita a trovarla per cui l’ho presa da QUI e modificata un po’

Dolci natalizi mandorle e uvetta pabassinas sardi

papassinas-dolci-sardi-6

papassinas-dolci-sardi-8

Ti possono interessare altre idee :

Ricetta: Pabassinas dolci sardi natalizi mandorle e uvetta

QUI ALTRE RICETTE

Segui le ricette di Arte in Cucina anche su Telegram sul canale telegram.me/arteincucina

QUI SE VUOI SEGUIRMI SULLA PAGINA FACEBOOK

Ingredienti

    • 500 g di farina 00
    • 100 g di noci (io nocciole)
    • 100 g di mandorle
    • 250 g di uva passa
    • 175 g di strutto (io margarina)
    • 2 uova
    • 175 g di zucchero
    • 1 bustina di lievito
    • 5 cucchiai di sapa (è mosto d’uva) in mancanza va bene un vino molto liquoroso
    • 1 bustina di saporita
    • cannella in polvere 1 cucchiaino raso
    • scorza di 1 limone e arancia tritata
    • 1 cucchiaio di arancia secca o candita tritata
    • 1 bustina di vanillina
    • Per la glassa ( raddoppiare la dose)
    • 1 albume
    • 175 g di zucchero a velo
    • succo di mezzo limone
    • 1/2 cucchiaino di miele
  • diavoletti colorati

Procedimento

  1. Tritare grossolanamente mandorle e le noci.
  2. Mettere uova e zucchero nel robot mescolare fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso.
  3. Aggiungere la farina poco per volta,poi tutti gli ingredienti, in ultimo il lievito.
  4. Versare l’impasto su una spianatoia e lavorarlo finchè sarà morbido e sodo.
  5. Stendere l’impasto con l’aiuto di un mattarello infarinato, fare le forme con lo stampo a rombo oppure con un coltello.
  6. Sistemare in teglia rivestita con carta forno e cuocere per 18/20 minuti circa, a 170°
  7. Preparare la glassa.
  8. Versate nel robot a lame tutti gli ingredienti, se serve aggiungete succo di limone.
  9. Glassate i dolci e decorate a piacere..
  10. Bon appétit…

Preparation time: 20 minute(s)

Cooking time: 20 minute(s)

Number of servings (yield): 8

Culinary tradition: Italiana

Voto 5 Stelle:  ★★★★★ 1 review(s)

Copyright © Vickyart.

Con questa ricetta partecipo a La cucina regionale di Babi e Renata
Ci siamo con l’appuntamento della cucina regionale oggi Dolci natalizi.. di tutta Italia, ricette tipiche italiane per le feste!

CALABRIA: I Petrali di Rosa ed Io

CAMPANIA:  di Le Ricette di Tina

TOSCANA:  Dolci natalizi toscani di Non Solo Piccante

LOMBARDIA:  La bisciola  di L’Angolo Cottura di Babi

VENETO: Il pandoro di Verona  di Semplicemente Buono

FRIULI VENEZIA GIULIA: Kugelhupf o cuguluf di Nuvole di Farina

PIEMONTE:  di La Casa di Artù

EMILIA ROMAGNA: Panettone di Zibaldone Culinario

TRENTINO ALTO ADIGE: Zelten di A Fiamma Dolce

LAZIO:  di Chez Entity

LIGURIA: Pandolce 

MARCHE: Zuccotto natalizio 

ABRUZZO: Turcinille  

VALLE D’AOSTA: Mecoulen il pane di natale 

SARDEGNA:Dolci natalizi mandorle e uvetta ricetta sarda pabassinas di Vickyart Arte in Cucina

BASILICATA: Le cartellate 

Sicilia: Cassata siciliana 

PUGLIA: Le carteddàte 

20 Risposte a “Pabassinas dolci sardi natalizi mandorle e uvetta”

  1. Bravissima Vicky!! Questi dolcetti sono buonissimi!! Assaggiati da un caro amico di famiglia sardo:-) Buon Natale carissima, un bacione della Valle d’Aosta:-)

    1. veramente non si tratta di dolcetti natalizi sono i dolci preparati per il giorno dei morti ….. ma sono buonissimi lo stesso bacioni a tutti

      1. si in effetti si preparano per il giorno dei morti ma ormai si trovano sempre, li compro spesso d’estate quando torno in Sardegna 🙂

  2. Per anni ho fatto colazione in sardegna con questi dolcetti e sono stupendi, i tuoi sono ancora più belli, una versione molto natalizia, complimenti Vicky…un abbraccio

  3. Ciao Vicky sono appena arrivata e subito sono passata da te, ieri sera non avevo trovato il titolo…vado subito ad inserirlo… bellissimi dolcetti e così decorati sono splendidi..chissà che buoni!!! un bacione e auguri…ma prima di Natale cercherò di ripassare…ci tengo!

  4. ma questi sono dei gioiellini golosi mia cara!
    sei stata bravissima…davvero complimenti sono bellissimi per il Natale! e immagino che bontà!
    bacioni e tantissimi auguri di Buon natale

  5. Eccomi… finalmente riesco a passare. Se non son l’ultima sicuramente ci mancherà poco! 🙂 Però alla scoperta di questi dolcetti non potevo certo rinunciare.
    Non li conoscevo, ma li trovo davvero squisiti. E poi quella decorazione, con tutte quelle perline argentate, li rende davvero preziosi. Come sempre in Sardegna si superano per queste cose!
    Un grandissimo Augurio per un sereno e felice Natale.

  6. Ciao volevo farti i complimenti per i papassini.Leggendo la ricetta mi sorge un dubbio che cos’è la saporina?Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.