Polpettone ripieno in crosta

Oggi vi presento una ricetta saporita : Il polpettone ripieno in crosta di pasta sfoglia. Al suo interno ho utilizzato una farcitura di spinaci e ricotta e del bacon affumicato a fette…..giusto per mantenerci leggeri! 😀 😀 mah… si di domenica si può eccedere!

Il polpettone ripieno in crosta è una ottima soluzione, per far mangiare le verdure ai vostri figli, son sicura che lo gradiranno perchè la farcitura di spinaci non è eccessiva e poi col sapore del bacon renderà gradevole il gusto anche ai palati più difficili ed intolleranti alle verdure.

Si sa….che ogni mamma ne deve studiare una più del diavolo per far nutrire i nostri figli in modo completo…..anche ricorrendo ad intrugli, pur di far mangiare le verdure!

Il polpettone ripieno , consiglio di prepararlo e cuocerlo il giorno prima per poi passarlo in forno con la pasta sfoglia il giorno seguente. Il motivo è perchè si deve avvolgere freddo ed asciutto, in modo che la sfoglia non si ammolliccia col sughetto della cottura. Per cui una volta cotto, lo togliete dal tegame e lo lasciate in un piatto.

Per il polpettone farcito in crosta ho usato i seguenti ingredienti: ( Dosi per 6 persone)

  • 400 gr di tritato misto
  • 100 gr di mollica di pane
  • 1 uovo
  • 3 cucchiai di grana grattugiato
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • aglio in polvere q.b.
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • 1 tazza di brodo vegetale
  • farina q.b.
  • olio EVO q.b.
  • 20 gr di burro

Per il ripieno :

  • 250 gr di spinaci surgelati in foglia
  • 200 gr di ricotta vaccina
  • 150 gr di bacon a fette
  • 1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare

Procedimento:

Iniziamo con cuocere gli spinaci. Ho versato gli spinaci ancora surgelati in una padellina con un pò di olio ,sale, a cuocere. Aggiungete acqua durante la cottura, se è necessario. Una volta cotti, spegnete e lasciate raffreddare e passate all’impasto del polpettone.

In una ciotola ho versato: il tritato, la mollica di pane, l’uovo, il sale, il pepe, l’aglio, il grana grattugiato ed ho impastato il tutto.

Quando si saranno raffreddati gli spinaci, riponeteli in una ciotolina e aggiungete la ricotta, mescolate per bene. Fate in modo che gli spinaci siano ridotti in piccole parti, caso mai tagliateli col coltello prima di impastarli con la ricotta.

Ho preso l’impasto della carne e l’ho steso con un mattarello tra due strati di pellicola.

Assottigliato l’impasto di carne, ho disposto le fette di bacon e poi ho spalmato la crema di ricotta e spinaci.

Aiutandomi con la pellicola sottostante, ho avvolto il polpettone, chiudendolo, con la pellicola stessa .

Impacchettato così com’è, l’ho lasciato riposare in frigo per un oretta, poi l’ho tolto dalla pellicola, l’ho spolverato con della farina e l’ho messo a rosolare in una padella con dell’olio EVO e il pezzettino di burro a fuoco lento per pochi minuti da una parte e dall’altra. Ho Sfumato col bicchiere di vino bianco.

In una tazza ho versato dell’acqua ed un cucchiaio di brodo granulare ed ho passato per 20 secondi al microonde per far sciogliere il brodo versandolo poi nel polpettone, una volta evaporato il vino.

Ho lasciato cuocere a fuoco moderato , 10 minuti per lato evitando di girarlo spesso, per evitare la rottura. Trascorsi i 20 minuti, l’ho passato per circa 10 minuti in forno per rosolarlo esternamente.

Terminata la cottura, come ho già scritto, toglietelo dal tegame di cottura e mettetelo in un piatto a raffreddare. Se nel fondo del tegame vi è avanzato del condimento, conservatelo per quando lo servirete. Scaldata la salsina, si potrebbe versarne un pò su ciascuna fetta, per renderlo più succulento.

Raffreddato il polpettone si dispone sulla pasta sfoglia che io prima ho steso un pò col mattarello per far in modo che fosse più capiente per il polpettone. L’ho avvolto e con il foglio della carta forno, l’ho messo in una pirofila in forno a 220° il tempo necessario per la cottura della sfoglia.

Tenete d’occhio la parte superiore, che non si bruci…Per evitare, per i primi minuti di cottura, copritelo mettendo sul gradino superiore del forno la leccarda come protezione.

Terminata la cottura, si deve raffreddare per poterlo affettare, altrimenti la pasta sfoglia si sbriciola tutta. Tagliatelo e magari, passatelo per qualche secondo nel microonde per servirlo caldo.

Se hai gradito la mia ricetta, dai un occhiata alla homepage oppure puoi seguirmi sulla mia pagina facebook.