Ferratelle Croccanti abruzzesi

Ferratelle Croccanti abruzzesi
 
-Mia cara Alyssa, ti lascio questa lettera in dono per augurarti il futuro meraviglioso che da sempre sogni e che meriti davvero. Quando la leggerai, non ci sarò più, ma guarda nel tuo cuore poiché io albergherò lì-
 
La giovane ragazza, seduta sulla sedia della sua piccola stanza, teneva in mano la lettera che da poco le era stata recapitata insieme con un pacchetto sigillato, e con occhi lucidi continuò a leggere le parole della sua amata nonna, scomparsa pochi giorni prima.

-ti confesso che negli anni sono stata sempre molto combattuta se rivelarti alcuni dei segreti che porto dentro di me, ma aimè, la codardia ha sempre vinto sulla mia povera e fragile anima, la paura di essere giudicata è sempre stata molto forte e si sa, quando vivi in un paesino come il nostro è molto facile esserlo-

-ragazza mia, l’amore è una cosa misteriosa, strana e fantastica e se lo saprai vivere con trasporto ti donerà la meraviglia della vita. Io, non ho saputo coglierlo quando il tempo era giunto e insofferente delle pressioni dei miei genitori, sposai l’uomo che tu hai conosciuto come tuo nonno-

-ma il mio cuore è sempre stato di un unico e solo uomo, l’amore della mia vita, Alfredo. E in una notte d’estate, poco prima di sposarmi, ci siamo amati. Quell’amore proibito però, non mi lasciò completamente vuota, il nostro frutto, infatti, cresceva già nel mio grembo senza che io ne fossi consapevole-
 
Alyssa ormai era in lacrime mentre cercava di assimilare quello che la nonna le aveva voluto rivelare, si mise una mano sul petto, il cuore galoppava forte mentre proseguiva –In te, ho sempre visto i suoi occhi e il suo spirito ribelle ed è con questa rivelazione che voglio dirti, non indietreggiare mai, per niente e per nessuno-
 
-Voglio lasciarti in dono una cosa molto preziosa per me, il ferro per le nostre buonissime ferratelle. Al centro di quel ferro, contornato da archi che formano un fiore, troverai due iniziali, V.A. tutti hanno sempre creduto che fossero le mie, ma in realtà, fu lui a darmelo in dono-
 
-Vera & Alfredo, un amore senza confini né limiti, così mi disse prima di lasciarci. Ti auguro con tutto il cuore ogni bene nipote mia, sarò per sempre con te e qualsiasi decisione tu prenderai, non avere paura ma affrontala a testa alta. Con affetto, nonna Vera-.
 
E con l’amore nel cuore, prepariamo anche noi queste buonissime e antiche Ferratelle Croccanti abruzzesi!
 
Cosa aspettiamo? Accendiamo i fuochi, si parte!
Questo articolo contiene link di affiliazione Amazon
Clicca QUI per l’attrezzo da ferratelle

Ferratelle Croccanti abruzzesi
  • DifficoltàMedia
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di riposo15 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni20 ferratelle sottili
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaRegionale Italiana
130,09 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 130,09 (Kcal)
  • Carboidrati 20,09 (g) di cui Zuccheri 6,08 (g)
  • Proteine 4,06 (g)
  • Grassi 3,95 (g) di cui saturi 0,85 (g)di cui insaturi 2,85 (g)
  • Fibre 0,47 (g)
  • Sodio 21,28 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 25 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Ingredienti

  • 3uova
  • 50 gzucchero
  • 12 gmistrà (liquore all’anice)
  • 25 golio di semi di girasole
  • 200 gfarina 00
  • 3 gscorza di limone (grattugiata)

Procedimento

  1. Per iniziare la ricetta delle Ferratelle abruzzesi, sbattere con una frusta le uova e lo zucchero affinché inizino a schiumare. Aggiungere l’olio di semi e poco per volta la farina setacciata.

  2. Quando tutta la farina sarà perfettamente amalgamata, versare il liquore all’anice e il limone grattugiato amalgamando nuovamente, l’impasto dovrà essere denso e liscio. Lasciarlo riposare per 15 minuti.

  3. Ferratelle Croccanti abruzzesi

    Ungere con dell’olio d’oliva la piastra per le ferratelle (oppure quella per waffle) porla sul fuoco e versare metà cucchiaio di impasto nel centro.

    Chiudere la piastra facendo attenzione all’impasto che tenderà a gonfiarsi e fuoriuscire, aiutandosi con un coltellino affilato, eliminare l’eccesso in un piatto a parte.

    Lasciar cuocere le ferratelle per circa 1 minuto per lato a fiamma media (controllare sempre che la cottura sia ottimale prima di toglierlo dal fuoco).

    A questo punto si può scegliere se lasciarle piatte oppure arrotolarle appena calde per poterle farcire a piacere con marmellate, creme spalmabili ecc…

Seguitemi sui social per restare sempre aggiornati

FACEBOOK E INSTAGRAM!

4,7 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.