Bocconotti Abruzzesi

Bocconotti Abruzzesi
 
Castel Frentano, 1790.
 
Le campane della piccola chiesa di San Rocco risuonavano per tutto il paese di Castel Frentano già alle prime luci di quella fredda domenica mattina.
Maria, come tutte le mattine si stava avviando a passo svelto per iniziare il rosario insieme alle altre donne.
 
La giornata iniziava sempre presto per lei che era a servizio dei nobili della città, oltretutto, da pochi giorni, erano arrivati dei nuovi cibi da molto lontano e i suoi padroni ne andavano matti, doveva imparare a padroneggiarle se voleva accontentarli.
 
Subito dopo la funzione religiosa, infatti, arrivò nel palazzo in cui prestava servizio e indossato il suo bianco grembiule, iniziò a lavorare in cucina per preparare il pranzo domenicale ma con una novità rispetto al solito, oggi ci sarebbe stato un dolce d’eccezione!
 
Mentre i commensali gustavano i primi piatti serviti, Maria iniziò a impastare la frolla così come l’aveva imparata da sua nonna: tuorli, strutto, zucchero, farina e limone grattugiato. Nella sua mente aveva già l’idea giusta, creare delle tazzine di biscotto all’interno il caffè e il cioccolato, i preferiti del capofamiglia.
 
Una volta cotti però, si rese conto che il risultato non era proprio venuto come se lo aspettava, l’impasto, infatti, era troppo umido e l’interno liquido ma non si diede per vinta e rincominciò da capo, questa volta nella farcitura unì le mandorle e i tuorli d’uovo, facendoli bollire prima dell’ultima cottura affinché divenisse una crema densa.
 
Come ultima accortezza, chiuse la tazzina con dell’altro impasto e fece cuocere sino a doratura, spolverizzò poi, con lo zucchero a velo e lo servì in tavola. Fu un vero successo, così grande che il padrone volle sapere il nome di quella leccornia, Maria, presa alla sprovvista, inventò un nome su due piedi: “Si chiamano Bocconotti Abruzzesi, Signore” disse.
 
E così, grazie all’invenzione di Maria e alla golosità del suo nobile padrone anche noi oggi possiamo gustare i dolci e soavi … Bocconotti Abruzzesi!
 
Cosa aspettiamo? Accendiamo i fuochi, si parte!
 
Guarda anche: Cantucci Abruzzesi e Torta Casereccia Abruzzese

Seguitemi per rimanere sempre aggiornati su facebook e Instagram!

Bocconotti Abruzzesi
  • DifficoltàAlta
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione1 Ora
  • Tempo di riposo1 Giorno
  • Tempo di cottura45 Minuti
  • Porzioni8 bocconotti
  • Metodo di cotturaForno elettrico
  • CucinaRegionale Italiana

Ingredienti per la frolla

  • 230 gfarina 0
  • 4tuorli
  • 30 gstrutto (Oppure burro)
  • 1 cucchiaioliquore (anisetta meletti)
  • 70 gzucchero
  • Mezzascorza di limone (grattugiata)
  • 1 pizzicosale fino

Per il ripieno

  • 120 gmandorle (intere non spellate)
  • 2tuorli
  • 300 mlacqua
  • 100 gzucchero
  • 100 gcioccolato fondente
  • 6 gcacao amaro in polvere (2 cucchiaini)
  • 1 cucchiainocaffè solubile
  • 1 pizzicocannella in polvere

Strumenti

  • 1 coppapasta rotondo da 8cm
  • 1 coppapasta rotondo da 6 cm
  • 8 stampini da 7×4 cm

Procedimento

  1. Per iniziare la ricetta dei Bocconotti Abruzzesi, preparare il giorno prima il ripieno tostando le mandorle intere e non sgusciate in forno a 180°C ventilato per qualche minuto lasciandole poi raffreddare a temperatura ambiente.

    Dopodiché, tritarle nel mixer sino a renderle farina non troppo sottile.

  2. Nel frattempo, portare ad ebollizione l’acqua, lo zucchero e il cioccolato fondente tritato mescolando continuamente con una spatola.

  3. Spegnere la fiamma e versare la farina di mandorle insieme al cacao e il caffè solubile. Amalgamare gli ingredienti e lasciar raffreddare.

  4. Una volta freddo aggiungere i tuorli d’uovo e la cannella. Portare nuovamente sul fuoco e lasciar bollire sino a quando non diventerà una crema abbastanza densa.

    Versare in una teglia e lasciar raffreddare completamente prima di chiudere con pellicola e riporre in frigo per 24ore.

  5. Il giorno seguente, preparare l’impasto per la frolla unendo in una ciotola i tuorli, lo zucchero, l’anisetta, lo strutto morbido o il burro (se si decide di utilizzare l’olio d’oliva, aumentare di 20gr. la farina) e sbattere con una frusta sino a quando lo zucchero sarà ben sciolto.

  6. Unire la scorza di mezzo limone grattugiato, il sale e la farina setacciata poco per volta.

    Trasferire il composto sul piano da lavoro e continuare a impastare sino a quando si otterrà un panetto morbido e liscio lasciandolo riposare in frigorifero per 1 ora.

  7. Stendere l’impasto, sul piano da lavoro spolverizzato di farina, ad uno spessore di 3 mm circa, tagliare con un coppa pasta da 8cm e inserire i dischi all’interno degli stampi precedentemente unti con dell’olio d’oliva.

  8. Bocconotti Abruzzesi

    Riempire per ¾ con il ripieno freddo e chiudere in superficie con un cerchio da 6cm.

    Sigillare molto bene i bordi bagnando con un po’ d’acqua il disco affinché si attacchi meglio e non fuoriesca in cottura.

  9. Bocconotti Abruzzesi

    Cuocere in forno (preriscaldato) statico a 170°C per 30 min o sino a quando non saranno dorati in superficie.

    Appena sfornati, toglierli dagli stampini (senza scottarsi) e metterli a raffreddare capovolti.

    Servire freddi spolverati di zucchero a velo.

4,8 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.