Millefoglie veloce con crema al gianduia: come ti preparo il dessert in 30 minuti

Antefatto: sono le 21.00 di domenica, sto già pensando a che ora puntare la sveglia per il giorno successivo e mia figlia Lauretta mi chiede “mamma, ma non c’è niente di dolce?”
Io, dopo un intero weekend fuori casa, mi guardo intorno smarrita, quasi non capacitandomi di quanto sta succedendo: in casa non c’è niente, e dico niente, di dolce.
A questo punto, preso atto della situazione, diventa una sfida contro me stessa e ribatto: “dammi qualche minuto” e mentre lei, ignara di cosa ha scatenato, continua a guardare la tv, io apro il frigo decisa a riesumare quel rotolo di pasta sfoglia che mi guarda da qualche giorno implorando di essere utilizzato in qualche modo.
Ebbene, oggi voglio sfatare un mito. Non è vero che ci vuole tanto tempo per preparare un buon dolce, ed io ve ne darò la prova con questa ricetta che soddisfa tre requisiti importantissimi: è deliziosa, è cioccolatosa e si prepara in 30, avete letto bene, 30 minuti.

Millefoglie

Ingredienti:

• Pasta sfoglia 1 foglio rettangolare da 230 gr
• Ricotta di vaccina 300 gr
• Cioccolato gianduia 300 gr
• Ghiaccio q.b
• Panna fresca liquida 100 gr
• Uovo 1 per spennellare

Per guarnire

• Frutti di bosco 100 g
• Zucchero a velo per spolverizzare q.b

Prendete la pasta sfoglia, srotolatela, spennellatela con un uovo sbattuto e ponetela su una leccarda rivestita con carta forno. Quindi cuocete in forno statico preriscaldato a 180° per circa 10 minuti fino a quando non sarà dorata poi sfornatela e fatela raffreddare su una gratella. Intanto preparate la crema al gianduia: setacciate la ricotta passandola in un colino a maglie strette, poi versate la panna in un pentolino, fatela scaldare e aggiungete il cioccolato gianduia a pezzi per farlo sciogliere.
Quando sarà sciolto, versatene metà nella ciotola con la ricotta, mescolate con una frusta per amalgamare e poi appoggiate la ciotola in una più grande dove avrete versato del ghiaccio che servirà a raffreddare la crema senza incidere sulla consistenza.
Ricominciate a lavorare la crema di ricotta e gianduia con una frusta elettrica e nel frattempo aggiungete il gianduia fuso rimasto. Lavorate con le fruste fino ad ottenere un composto omogeneo poi trasferitelo in una sac-à-poche con bocchetta a stella.
Tagliate il foglio di pasta sfoglia in 9 rettangoli da 10×8,5 cm e componete la millefoglie: uno strato di sfoglia, uno di crema e qualche frutto di bosco. Poi ricoprite con un altro rettangolo di sfoglia e ripetete la stessa operazione, terminando con la sfoglia.
Potete guarnire con un ciuffo di crema, qualche frutto di bosco e una spolverata di zucchero a velo.

Qualche consiglio
– Io ho usato una sfoglia rettangolare ma, se preferite, potete usare quella tonda e ricavare tanti dischetti con un coppa pasta o un bicchiere.
– Il mio frigorifero mi ha gentilmente offerto dei frutti di bosco ma questa millefoglie può essere farcita con quello che preferite: granella di nocciola, pistacchi, altra frutta a vostro piacimento oppure mangiata “liscia”.
– Al posto del gianduia potete utilizzare un buon cioccolato fondente o della Nutella. In alternativa potete alternare gli strati: uno di crema al gianduia ed uno di panna montata o altra crema a vostra scelta.
– Per renderla ancora più golosa, provate a spolverizzare la millefoglie con del cacao al posto dello zucchero a velo o fate un mx dei due.

Per i più coraggiosi
Se invece avete tempo e volete cimentarvi nella preparazione della pasta sfoglia fatta in casa – che almeno una volta nella vita dovete provare – ecco il link dove troverete pane per i vostri denti.

Vai alla ricetta

Firma pera

Precedente Poca spesa, tanta resa: 5 sughi superveloci ed economici Successivo Il peccato di gola di Giovanni: il panino zingara ischitana