Crea sito

Torta di grano saraceno e marmellata ai mirtilli rossi ricetta tipica trentina

Dopo avervi proposto qualche giorno fa la Linzer torte di grano saraceno (date un occhio qui) , oggi vi riporto la mia ricetta della torta di grano saraceno con marmellata di mirtilli.. Quanto mi piace questa torta!!

La torta di grano saraceno è un dolce tipico del Trentino Alto Adige, viene preparata interamente con farina di grano saraceno, quindi è senza glutine, e farcita con marmellata di mirtilli (possibilmente biologica). Nell’impasto vengono aggiunte anche le mandorle, è quindi una torta soffice molto profumata, dal gusto rustico e dal sapore intenso, il tutto accompagnato dall’aspro dei mirtilli che la rendono davvero golosa. Solitamente capita di trovarla nei rifugi sulle piste da sci perché è un’ottima fonte di energia dopo o durante l’attività, ottima anche a colazione o semplicemente a merenda.

Vediamo come si prepara la torta di grano saraceno!

 

√ MEDIA DIFFICOLTA’ 

√ PREPARAZIONE 20 minuti 

√ COTTURA 45/50 minuti

√ STAMPO diametro 28cm

Torta di grano saraceno

INGREDIENTI

  • 250 g di farina di grano saraceno
  • 250 g di mandorle tritate fini o farina di mandorle
  • 250 g di zucchero
  • 250 g di burro morbido
  • 6 uova
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 50g di zucchero a velo vanigliato + altro per la decorazione
  • marmellata di mirtilli rossi q.b.

 

PROCEDIMENTO:

Se avete deciso di utilizzare le mandorle intere, vi consiglio di tostarle prima di tritarle, rilasceranno un sapore molto gradevole. Quindi disponete le mandorle ben distanziate in una teglia coperta da carta forno e fatele tostare a 180° per circa 10-12 minuti, muovendole di tanto in tanto, finché non risulteranno dorate. (La stessa operazione si può eseguire anche in padella) Attenzione a non bruciarle, in quel caso non utilizzatele! Una volta tostate lasciatele raffreddare, in abbattitore per accelerare i tempi o a temperatura ambiente, dopodiché tritatele finemente con un robot

  1. Iniziate separando i tuorli dagli albumi
  2. Lavorate a crema il burro con 150 g di zucchero. In planetaria il lavoro sarà più semplice, ma se non l’avete il risultato verrà lo stesso con le fruste elettriche. Una volta ottenuta una crema omogenea, aggiungete a filo i tuorli, poco alla volta, continuando a lavorare il composto
  3. Aggiungete poi la farina, le mandorle / farina di mandorle, lo zucchero a velo vanigliato e il lievito
  4. Montate a neve solida gli albumi con il restante zucchero
  5. Aggiungete gli albumi al resto dell’impasto. Questa operazione è molto delicata e forse la più complessa della ricetta, in quanto il composto principale sarà piuttosto compatto.  Basta aggiungere una prima parte di albumi montati energicamente, in modo da ammorbidire composto, mentre la parte restante delicatamente con movimenti dal basso verso l’alto. Versate poi il tutto in uno stampo del diametro di 28 cm imburrato e infarinato o rivestito da carta forno e cuocete per circa 50 minuti a 170 gradi (controllate sempre la cottura con uno stecchino di legno)
  6. Una volta cotta la torta, lasciatela raffreddare, dopodiché procedete a tagliarla orizzontalmente, come se fosse un pan di spagnatorta di grano saraceno
  7. Farcite con marmellata di mirtilli rossi biologica e spolverate con abbondante zucchero a velo. Buon appetito =)

torta di grano saraceno