Crea sito

Pizza come in pizzeria: base sottile con cornicione gonfio

Una lunga lievitazione di 8 ore e una prima cottura in padella sono i segreti per ottenere anche a casa una pizza come quella della pizzeria, con base morbida, sottile, e con un gustoso cornicione gonfio. Provare per credere.

  • DifficoltàBassa
  • CostoMolto economico
  • Tempo di riposo8 Ore
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni3 pizze
  • Metodo di cotturaForno elettrico
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 500 gFarina 0
  • 320 gAcqua
  • 4 gLievito di birra fresco
  • 25 gOlio extravergine d’oliva
  • 1 cucchiainoZucchero
  • 11 gSale
  • q.b.Semola di grano duro rimacinata

Per condire

  • q.b.salsa di pomodoro
  • q.b.Provola
  • q.b.Rucola

Preparazione

  1. Sciogliete nell’acqua il lievito sbriciolato con un cucchiaino di zucchero.

    In una ciotola capiente mettete 200 g di farina e versando a filo il lievito sciolto mescolate con una forchetta fino ad ottenere un composto cremoso, non vi preoccupate se rimane qualche grume.

    Unite la restante farina e amalgamate tutti gli ingredienti con le mani. Aggiungete anche l’olio, il sale ed impastate energicamente trasferendovi su una spianatoia infarinata.

    Ottenuto un panetto liscio e compatto, incidete a croce e fatelo lievitare per un’ora e un quarto in una ciotola coperta dalla pellicola trasparente.

  2. Spolverizzate una spianatoia con della farina di semola e adagiatevi l’impasto. Appiattite delicatamente la pasta con le mani in modo da ottenere una sfoglia rettangolare e portate tutti e quattro i lembi verso il centro, tirandoli prima verso l’esterno. Capovolgete il panetto e fatelo riposare 15 minuti mettendo sopra un recipiente rovesciato.

    Ripetete questo passaggio per altre due volte sempre con un intervallo di 15 minuti.

  3. Dopo la terza piega del pane e trascorsi altri 15 minuti, dividete l’impasto in tre pezzi e formate dei panetti senza troppo lavorarli. Adagiateli in un contenitore spolverizzato con semola, coprite con dalla pellicola trasparente e lasciate lievitare in un luogo caldo e asciutto per altre sei ore.

  4. Trascorse le otto ore di lievitazione, è tempo di infornare. Sollevate un panetto e adagiatelo su un piano di lavoro cosparso di semola. Con le dita esercitate una leggera pressione dal centro del panetto verso l’esterno, allargando la parte centrale prima con le dita e poi con i palmi delle mani senza toccare i bordi, che in cottura diventeranno un gustoso cornicione.

    Nel frattempo che continuate a stendere le altre pizze, preriscaldate una piastra o una padella antiaderente e accendete il forno alla massima potenza funzione grill con una teglia posizionata sul piano più alto.

  5. Quando il forno sarà caldo e la padella rovente, ci varranno circa 10 minuti, spostate delicatamente la pizza sulla superficie della padella e condite con la salsa di pomodoro e la mozzarella. Fate cuocere la pizza per 3-4 minuti nella padella e completate la cottura in forno riposizionando la teglia sempre vicino al grill. I tempi di cottura dipendono molto dal forno, in linea di massima sono sufficienti altri 4 minuti.

  6. Una volta pronta, aggiungete la rucola e servite subito in tavola.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.