Pacchettini di cavolo viola e zucca ricetta vegana

I pacchettini di cavolo viola e zucca costituiscono un antipasto raffinato, adatto a occasioni speciali, a base di due ottimi e colorati ortaggi che ravvivano la tavola.

Questa ricetta, diversamente dalla maggior parte delle ricette che trovate sul blog, non è di immediata realizzazione, ma non nel senso che è difficile da preparare, tutt’altro, è solo che richiede più preparazioni intermedie, ciascuna delle quali porta via un po’ di tempo, quindi tenetene conto prima di cominciare.

Tornando ai pacchettini, confesso che ho voluto giocare con i colori complementari, ma ho ricercato diverse sfumature di gusto a partire dalle peculiarità degli ingredienti che compongono questo piatto. Sicuramente è protagonista il cavolo viola, con il suo sapore intenso, smorzato però dalla pre-cottura, poi emerge la nocciola e da contorno si percepisce la timida dolcezza della zucca. Infine, a completare il piatto, ho pensato di abbinarvi una salsa delicata che non andasse a coprire i sapori dei pacchettini: a tale proposito, la salsa ai porri mi è sembrata una scelta vincente. Naturalmente, questa non è una direzione obbligata: potreste scegliere un’altra salsa, anche della semplice besciamella, per esempio, ma in ogni caso suggerisco di non ometterla, specie se questo piatto è destinato a prendere parte a pranzi o cene di rilievo, in cui farebbe una bellissima figura.

Come osservate dalla lista degli ingredienti, il cavolo viola compare 2 volte: avrete infatti bisogno delle foglie intere per creare i pacchettini e di una quantità aggiuntiva di cavolo per arricchire il ripieno.

Pacchettini di cavolo viola e zucca ricetta vegana
  • DifficoltàMedia
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione45 Minuti
  • Tempo di cottura50 Minuti
  • Porzioni3 persone
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per i pacchettini

  • 7 fogliecavolo cappuccio viola
  • 50 gcavolo cappuccio viola (pesato pulito)
  • 200 gzucca (pesata pulita)
  • 10 gnocciole ( spellate e tostate)
  • 1 cucchiainofarina di ceci
  • aceto di vino bianco
  • olio extravergine di oliva
  • sale
  • pepe

Per servire

Preparazione

  1. Cuocete la zucca al vapore o al cartoccio in forno, fino a che risulta morbida, poi schiacciatela con una forchetta e tenete da parte.

  2. Tritate finemente le nocciole riducendole in farina. Delicatamente sfogliate il cavolo, cercando di non danneggiare le foglie, sciacquatele e lessatele in acqua salata con un goccio di aceto, per 3-5 minuti, poi scolatele e passatele velocemente in una ciotola con acqua e ghiaccio, rimuovetele e scolatele ancora, tamponandole con carta da cucina.

  3. Tritate piuttosto finemente i 50 g di cavolo viola rimasti, poi scaldate 1 cucchiaio di olio in una padella e fate cuocere il cavolo. Unite acqua, un goccio di aceto, sale e pepe e fate stufare. Dopo massimo 10 minuti il cavolo sarà pronto. Non lasciate un fondo liquido. Fate raffreddare.

  4. Mischiate la purea di zucca con le nocciole in polvere, la farina di ceci, un cucchiaino di olio, sale e pepe. Unite anche il cavolo tritato cotto.

  5. Tagliate le parti più dure delle foglie di cavolo, ricavando delle porzioni di foglie vagamente rettangolari o quadrate. Non buttate gli scarti! Potete impiegarli per preparare una vellutata. Farcite quindi le foglie di cavolo con il composto di zucca, arrotolate e piegate i bordi sotto il pacchettino. Procedete così fino a esaurimento.

  6. Disponete i pacchettini in una teglia da forno oliata. Ultimate con una macinata di pepe e un giro di olio. Cuocete in forno preriscaldato a 180° per 25-30 minuti.

  7. Servite i pacchettini di cavolo viola e zucca caldi o tiepidi con la salsa.

Note

Conservate i pacchettini di cavolo viola per massimo 2 giorni in frigo.

Gli avanzi di cavolo viola possono essere impiegati per preparare una gustosa vellutata.

Potete impreziosire la ricetta aggiungendo al ripieno del prezzemolo tritato e/o qualche fogliolina di timo ed eventualmente, se vi piace, un pizzico di aglio in polvere.

Per il suo impatto scenico, questa ricetta si presta benissimo a essere servita durante le occasioni speciali, per esempio le festività natalizie.

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.