Cucinare: torta allo yogurt

MoLto semplice da preparare, si presenta magnificamente una volta tagliata e farcita con la marmellata. Ideale sia per le colazioni in famiglia che da offrire agli ospiti

  • CucinaItaliana

Ingredienti

Strumenti

Passaggi

Ingredienti:

3 uova

100 gr zucchero

1 pizzico di sale

150 g di farina

1 bustina di vanillina (o fiala)

70 gr olio o burro

50 gr di fecola di patate

200 ml di yogurt bianco

1 bustina di lievito per dolci

marmellata e zucchero a velo per decorare

ricetta: sbattere le uova con lo zucchero finché sono spumose. Aggiungere l’olio o burro fuso e lo yogurt. Quando è tutto ben amalgamato aggiungere la fecola e poi la farina con il lievito e sale. Infine, la vanillina.( per un risultato extrasoffice, i bianchi montateli a parte e aggiungeteli solo alla fine). Informate a 180 per 40 minuti. Tagliate a metà la torta e farcitela con la marmellata, si manterrà morbida e non serviranno creme per accompagnarla.

Yogurtcake

3 eggs

100 gr sugar

1 pinch of sale

150 g of flour

1 sachet of vanillin (or vial)

70 gr oil or butter

50 gr of potato starch

200 ml of plain yogurt

1 sachet of baking powder

jam and powdered sugar to decorate

recipe: beat the eggs with the sugar until they are foamy. Add the melted oil or butter and the yogurt. When everything is well blended, add the starch and then the flour with the baking powder and salt. Finally, the vanillin. (For an extra soft result, whip the whites separately and add them only at the end). Inform at 180 for 40 minutes. Cut the cake in half and fill it with the jam, it will keep soft and no creams will be needed to accompany it.

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da noproblemincucina

Ciao a tutti. Benvenuti sul mio blog. La mia missione è lottare contro lo spreco alimentare. Fedele sostenitrice della schiscetta e dotata di fantasia quando si tratta di riciclare avanzi, non escludo nessuna pietanza dalla mia tavola: carne, verdura, frutta, e più importanti: i dolci. Questo blog parlerà di ricette, ma anche di risparmio, vita più green, coltivazione ed ecocompatibilità in generale. Non sono una brava esteta, scusate le pessime immagini, ma vi prometto che il sapore è sempre meglio di come appare nelle fotografie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.