Torta gianduia

Ecco la Torta gianduia che ho preparato per la festa di compleanno di mio marito. Una torta a strati molto semplice e golosa, composta da un simil pan di spagna al cacao, crema al cioccolato, e mandorle. La potete servire anche come dessert da fine pasto, magari con un ciuffo di panna, oppure per fare merenda. Una vera golosità per gli amanti del cioccolato e non solo, soffice, cremosa e dal gusto avvolgente, sono convinta che conquisterà tutti.

  • DifficoltàMedio
  • CostoBasso
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura35 Minuti
  • Porzioni6-8 stampo per torta da 22 cm
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per la torta:

  • 4Uova
  • 140 gZucchero
  • 150 gFarina
  • 25 gCacao amaro in polvere
  • 60 gBurro fuso
  • 1 bustinaLievito per dolci in polvere

Per la crema:

  • 2Tuorli
  • 150 gZucchero
  • 60 gFarina
  • 100 gBurro
  • 100 gCioccolato fondente
  • 1 lLatte

Per completare:

  • 50 gMandorle pelate

Preparazione

  1. Per La Torta gianduia iniziate preparando la base della torta: con le fruste elettriche sbattete le uova (tenute a temperatura ambiente) e lo zucchero semolato, fino a ottenere un composto spumoso. Aggiungete il burro fuso e fatto intiepidire. Poi unite a poco a poco la farina setacciata insieme al cacao e il lievito per dolci. Versate il composto in una tortiera rivestita con carta forno o imburrata e infarinata, e cuocete in forno caldo a 180°C (statico) per 35-40 minuti. Sfornate e fate raffreddare la torta, poi toglietela dallo stampo. Intanto preparate la crema: scaldate il latte, con il cioccolato e il burro tagliati a pezzetti. Sbattete i tuorli con lo zucchero, poi unite la farina setacciata mescolando bene con la frusta. Quando il cioccolato e il burro si saranno sciolti nel latte, versateli a filo nella ciotola dei tuorli, mescolando con la frusta. Dopodiché versate di nuovo il composto nella pentola, facendo addensare la crema su fuoco moderato e senza farla bollire. Mescolate finché non risulta densa e cremosa, poi trasferitela in una terrina di vetro o ceramica, e fatela raffreddare con pellicola a contatto. Quando la torta sarà fredda, tagliatela orizzontalmente in due o tre parti uguali. Io prima ho fatto un taglio solamente, poi ho visto che mi avanzava della crema e ne ho fatto un’altro. Spalmate l’interno della torta con la crema, e con quella che vi avanza coprite tutta la superficie. Tostate le mandorle in una padellina antiaderente senza aggiungere grassi, e fatele raffreddare. Ora decorate la Torta gianduia con le mandorle: potete farlo con le mandorle intere sistemandole semplicemente sopra la torta, oppure tritarne circa 3/4 per  ricoprire il contorno della torta, e con il resto delle mandorle intere decorare la superficie. Un’altra opzione sarebbe quella di aggiungere un po’ di mandorle tritate anche sopra la crema all’interno della torta.  

Note

La Torta gianduia, se la consumate in giornata può stare a temperatura ambiente, altrimenti va tenuta in frigo, e si conserva per circa 3 giorni.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.