Crema pasticcera

La Crema pasticcera  è una delle basi principali della pasticceria dalla quale si possono ricavare tante altre creme o trasformarla in creme di vari gusti. Ad esempio aggiungendo della panna montata, diventa una crema chantilly all’italiana; oppure con l’aggiunta della meringa italiana una crema chiboust, ecc..
Se invece vogliamo trasformarla in crema di un gusto diverso, basterà aggiungere il gusto desiderato a crema finita: tipo cioccolato, caffè, pistacchio, nocciola, ecc.
Oppure si può semplicemente aromatizzare con la vaniglia, l’arancio, il limone ecc.

Crema pasticcera Di ricette c’è ne sono tantissime in giro, con dosi degli ingredienti che variano molto. Ad esempio potete trovare dai 3 ai 6 tuorli per 1/2 l di latte, con più o meno zucchero, poi ancora in certe ricette va usata una parte di latte e una di panna liquida. Come legante c’è chi usa la farina e chi l’amido di mais o di frumento ecc…

Io mi trovo molto bene con questa che ora vi vado a spiegare:

Crema pasticcera

INGREDIENTI:

  • 500 ml di latte fresco
  • bacca di vaniglia o buccia di limone bio
  • 3 tuorli
  • 110 g di zucchero semolato
  • 50-60 g di farina 00  (la quantità dipende dal uso)
  • un pizzico di sale

PROCEDIMENTO:

Per la Crema pasticcera versate il latte in una pentola di medie dimensioni con fondo pesante. Se usate la vaniglia, incidetela con un coltellino per togliere i semini, che vanno aggiunti al latte insieme alla bacca svuotata. Se invece usate la scorza di limone; tagliate delle striscioline prelevando solo la parte gialla e aggiungetele al latte.  Mettete sul fuoco e fate arrivare a ebollizione.

Crema pasticcera

Nel frattempo dividete i tuorli dagli albumi e metteteli in una ciotola resistente al calore insieme allo zucchero e il pizzico di sale. Mescolate con la frusta, aggiungete poi la farina setacciata in due – tre riprese, mescolando bene per amalgamare il tutto.

Crema pasticcera

Quando il latte arriva a ebollizione, togliete la bacca di vaniglia o le bucce di limone. Versate circa metta del latte nel composto di tuorli, zucchero e farina, e mescolate velocemente con la frusta. Ora versate questa parte di crema nella pentola con il latte restante sul fuoco. Fate bollire per circa 2-3 minuti, continuando a mescolare per non far attaccare sul fondo.

Crema pasticcera Trasferite la Crema pasticcera in un contenitore di vetro resistente o porcellana per farla raffreddare. Coprite subito con pellicola a contatto (di quelle che si usano anche per microonde, visto che la crema è molto calda).

L’ideale sarebbe raffreddarla subito. Potete farlo se avete un frigo vuoto, oppure un congelatore vuoto (per poco tempo senza farla congelare), si può anche imergere la ciotola dentro una più grande, con acqua e ghiaccio. Altrimenti fatela raffreddare semplicemente a temperatura ambiente.
Se non la usate subito conservatela in frigo (fino due, tre giorni).

Prima di usare la Crema pasticcera consiglio di girarla un po’ con la frusta per farla ammorbidire, in modo che diventi bella liscia.

Seguitemi anche sulla mia pagina di Facebook Nonsolodolce di Lorena.. grazie! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.