Confettura di albicocche

La Confettura di albicocche è una tra le mie marmellate preferite. Buonissima da spalmare semplicemente sul pane, oppure per fare crostate e altri tipi di dolci.

Bastano tre ingredienti, ovvero albicocche, zucchero e limone… più naturale di così 😉, allora ora è il momento giusto per prepararla e farci una bella scorta da tenere in dispensa e consumare durante tutto l’anno. Andiamooo…

Confettura di albicocche

INGREDIENTI: 

  •  2 kg di albicocche già pesate già pulite e senza nocciolo (quindi da comprare almeno 2,3-2,5 kg)
  • 900 g di zucchero semolato
  • 2 limoni bio (buccia e succo)

PROCEDIMENTO:  

Per la Confettura di albicocche come prima cosa bisogna lavare e sterilizzare i vasetti. Io faccio in questo modo: li lavo in lavastoviglie, dopodiché li scaldo in forno a 130°C per circa mezz’ora. La stessa cosa vale anche per i tappi, a meno che non siano quelli (usa e getta) acquistati a posta per le marmellate. In quel caso li passo semplicemente con un po’ di alcool alimentare.

PREPARAZIONE DELLA CONFETTURA DI ALBICOCCHE: lavare le albicocche sotto l’acqua corrente, togliere il nocciolo e tagliarle a spicchi. Pesare in modo da ottenere 2 kg e trasferirle in una pentola capiente con fondo pesante. Lavare i limoni, grattugiare la buccia e unirla. Spremere anche il succo e aggiungerlo. Far cuocere la confettura a fuoco medio mescolando ogni tanto, fin quando la frutta non si sarà ammorbidita un po’. Schiacciarla leggermente, direttamente nella pentola.

A questo punto aggiungere lo zucchero semolato e mescolare. Di tanto in tanto togliere la schiuma che si sarà formata in superficie. Continuare la cottura finché la marmellata non si sarà adensata. Ci vorrà circa un’ora, un’ora e mezza.

UN IN PIÙ se si vuol dare un gusto particolare e piacevole alla Confettura di albicocche (FACOLTATIVO): dopo aver unito lo zucchero aggiungere circa 10-15 armelline pelate (l’interno del nocciolo dell’albicocca). Metterle dentro una garza pulita oppure come ho fatto io, dentro un colino e far cuocere la confettura. A fine cottura toglierle e aggiungere (a piacere) una in ogni vasetto.

Confettura di albicocche

Prendere i vasetti sterilizzati e riempire con la marmellata bollente lasciando libero 1/2 cm. Chiudere con il tappo e capovolgere i vasetti (a testa in giù). Coprire con uno straccio e far raffreddare completamente la Confettura di albicocche in questa posizione (in modo da creare il sottovuoto). Se dovesse succedere che dopo il raffreddamento qualche vasetto non ha formato il sottovuoto dovrete farlo bollire per circa mezz’ora (partendo dall’acqua fredda) e poi lasciarlo raffreddare completamente nell’acqua.

Confettura di albicocche

Alla fine riporre le marmellate in dispensa e consumarle dopo almeno 15 giorni. Se conservate bene  (in un posto fresco e buio ma non umido) vi dureranno per almeno un’anno.

Seguitemi anche sulla mia pagina di Facebook Nonsolodolce di Lorena, grazie mille!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.