OLD STILE BROWNIE

Il Brownie è uno dei miei dolci preferiti, uno di quelli mi che fanno scattare la competizione interna e che assaggio sempre quando viaggio, solo per confrontarlo con quello che faccio io.

Il mio “Old Stile Brownie” è la versione, classica ma esistono tantissime varianti tutte e sempre buonissime e farò in modo di aggiungere presto anche le altre ricette “special” che offrivamo nella nostra amata caffetteria americana a Torino come Il nostro “peanut butter caramel Brownie” con burro d’arachidi e caramello o l’ “Hepburn’s Brownie” con caffè, cannella e gocce di cioccolato bianco.

  • CucinaAmericana

Ingredienti

375 g burro
625 g zucchero
185 g cacao amaro in polvere
5 uova
159 g farina 00
2.5 cucchiaini baking powder
70 g noci (tritate grossolanamente)

Passaggi

In una planetaria metti zucchero e cacao ed aggiungi il burro che avrai sciolto al microonde.

In una ciotola metti le uova e sbattile insieme fino a che non saranno omogenee, a questo punto aggiungile poco alla volta, in più volte, al composto che hai nella planetaria continuando a mescolare e aggiungendone ancora solo dopo che saranno ben incorporate al composto, procedi cosi fino quando avrai finito le uova.

Mescola insieme farina e lievito ed aggiungile lentamente all’impasto, una volta ben amalgamato aggiungi metà delle noci tritate.

Trasferisci l’impasto del Brownie in una teglia 30×40 foderata con carta da forno e inforna in forno ventilato e preriscaldato a 175° per circa 20/24 minuti, la cottura del Brownie è perfetta quando fuori si è formata la crosticina e all’interno l’impasto è ancora piuttosto umido e “Fudgy”.

Conservazione

Il brownie si conserva per 5/6 giorni in una scatola di latta. Potete anche congelarlo già tagliato a pezzetti e tiralo fuori qualche ora prima di mangiarlo, è un’ottima idea per avere sempre a portata di mano un dolcino sfizioso da offrire ai vostri ospiti.

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da moltobuono

Anima Newyorkese erroneamente incarnata e venuta al mondo nel corpo di un’italiana Torinese. Dopo 42 anni mi sono trasferita in un paesino di 3000 abitanti nel sud della francia quindi, dopo aver passato la prima parte della mia vita nel posto sbagliato, probabilmente, passerò il resto in un’altro posto che non mi appartiene... 😅 MOLTO BUONO, Il nome di questo blog, deriva da una disavventura che mi è capitata dopo il mio trasferimento e anche se la maggior parte delle persone avrebbe avuto l’istinto di “dimenticarselo”, la mia ineusaribile voglia di vedere del positivo in ogni cosa mi ha spinta a mantenerlo con me e a trasformarlo in questo nuovo progetto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.