Scialatielli ai frutti di mare

Amo i frutti di mare e, come già vi ho accennato nella mia ricetta scorsa, non posso farne a meno…

Specialmente d’ estate, almeno una volta a settimana devo aggiungerli a qualche mia preparazione!

Oggi ho voluto utilizzarli come condimento per un formato di pasta tipica di Amalfi: gli Scialatielli; facendo una ricerca ho letto che l’ origine del loro nome si presume derivi da due parole della lingua napoletana “scialare”- godere – e “tiella”- padella-. Gli scialatielli sono perfetti per essere conditi con il sugo a base di frutti di mare (e non solo!) perché la loro forma caratteristica a listarelle, un po’ più corte degli spaghetti, e la loro consistenza “porosa” assorbono bene il condimento che si attacca perfettamente alla pasta dandogli tutto il sapore di mare sprigionato da questo meraviglioso sugo.

Scialatielli ai frutti di mare

Scialatielli ai frutti di mare

INGREDIENTI per 2 persone:

250gr di pasta fresca formato “scialatielli”

Frutti di mare misti a piacere (vongole veraci, vongole fasolari, telline, lupini, cozze)

6 gamberi

6/7 pomodorini del piennolo

1 spicchio d’ aglio, un po’ di cipolla

olio evo, peperoncino

qualche foglia di basilico, prezzemolo tritato

PREPARAZIONE:

In una padella capiente riscaldare olio, aglio e cipolla tritati e peperoncino. Aggiungere i frutti di mare misti (spurgati della sabbia in acqua salata) lavati, coprire con un coperchio e far aprire i gusci a fuoco vivo. Una volta aperti i frutti di mare, aggiungere i gamberi lavati e coprire di nuovo.

Scialatielli ai frutti di mare
Scialatielli ai frutti di mare

Dopo qualche minuto aggiungere i pomodorini divisi in due. Salare leggermente, aggiungere qualche foglia di basilico e lasciar cuocere coperto ancora per qualche minuto.

Scialatielli ai frutti di mare
Scialatielli ai frutti di mare

Nel frattempo mettere a bollire l’ acqua, salare e calare la pasta. Alzare gli scialatielli dall’acqua, ancora al denti, con una schiumarola ed unire al sugo dove sarà completata la cottura (aggiungere se necessario l’ acqua di cottura).

Prima di togliere dal fuoco, unire del prezzemolo tritato.

Per non avere difficoltà nel mantecare la pasta, vi consiglio di sgusciare una metà dei frutti di mare.

Se vuoi seguirmi anche su Facebook clicca Ma petite cuisine 🙂

Alla prossima ricetta…

MaVeRò 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.