Sughetti di Mosto Marchigiani

Sughetti di Mosto sono dolci marchigiani tipici della vendemmia , serviti su dei piatti ed impreziositi dalla frutta secca.

Proprio come le Ciambelle di Mosto, i Sughetti (chiamati anche “Sciughetti”) sono dei dolci autunnali fatti con il mosto, il liquido non fermentato che si ottiene schiacciando l’uva.

I Sughetti di Mosto sono un dolce della tradizione contadina, fatto da pochi e poveri ingredienti: il Mosto e la farina di granturco (mais) con lo stesso procedimento con cui si fa la polenta.

Nel tempo, ed a seconda dei paesi, la ricetta ha subito delle varianti. I contadini che se lo potevano permettere aggiungevano la frutta secca (noci e/o mandorle), mentre altri aggiungevano una parte di farina di grano.

Chiedendo alle mie nonne e alle mie zie non ho trovato delle dosi precise per fare i “Sughetti”, tutte li fanno ad occhio. C’è chi li fa più tosti e chi li fa più morbidi, utilizzando più o meno farina di mais.

Questi sono stati i miei primi Sughetti e rispetto a quelli che fa mia nonna che sono morbidi e si mangiano con il cucchiaino, i miei sono venuti più duri e si tagliano in la forchetta.

  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:5 minuti
  • Cottura:20 minuti minuti
  • Porzioni:6 persone
  • Costo:Molto Basso

Ingredienti

  • Farina di mais (Vedi note) 300 g
  • Mosto 2 l
  • Gherigli di noci 150 g

Preparazione

  1. Se il Mosto non ha ancora bollito è necessario farlo subito cuocere per interrompere la fermentazione.

    Cuocetetelo quindi per circa 2 ore a fuoco basso, togliendo man mano la schiuma che si forma in superficie (Il mosto deve diminuire di circa il 20% del suo volume).

  2. Una volta cotto e raffreddato mettete il Mosto in una pentola ben capiente ed aggiungete man mano la farina di mais mescolando con una frusta.

    Accendete il fornello a fiamma media e continuate a mescolare (pian piano si addensa).

    Quando inizia a bollire abbassate la fiamma al minimo e continuate a mescolare per circa 15 minuti.

    Aggiungete infine le noci, mescolate i Sughetti e versateli in dei piatti.

    Fate raffreddare i Sughetti e serviteli.

Note e Curiosità

  • I Sughetti si conservano in frigo coperti dalla pellicola per qualche giorno
  • il Mosto va subito cotto per evitare la fermentazione
  • Una voltare cotto, potete congelare il Mosto
  • se vi piacciono più morbidi diminuite le quantità di farina di mais
  • il loro colore (giallo paglierino o viola vinaccia) dipende dal tipo di uva utilizzata (bianca o rossa)

Precedente Ciambelle di Mosto (ricetta Marchigiana) Successivo Pennette alla Vodka Marchigiane

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.