Crea sito

Spiedoni di calamari

Spiedoni di calamari

Un secondo leggero, con una panatura che li rende più gustosi.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo1 Ora
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaForno elettrico
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 800 gCalamari
  • 1 ciuffoPrezzemolo
  • 1Scalogno
  • 1Succo di limone
  • 4 cucchiaiPangrattato
  • 2 cucchiaiParmigiano Reggiano DOP
  • 1 cucchiaioPaprika dolce
  • 4 cucchiaiOlio extravergine d’oliva
  • q.b.Sale

Preparazione

  1. Pulire i calamari, e sistemarli in una ciotola con una marinatura fatta con il succo del limone e 3 cucchiai di olio d’oliva, lasciare macerare in frigo per un’ora.

  2. Preriscaldare il forno a 200°C.

  3. Mescolare in un’altra ciotola capiente il parmigiano, il pangrattato, il prezzemolo tritato, lo scalogno tritato anch’esso, la paprica dolce e un pizzico di sale.

  4. Scolare il pesce, senza gettare il liquido di marinatura, e versatelo in quest’ultima ciotola, tappare con un foglio di pellicola trasparente, e “shekerare” per far aderire la panure ai calamari.

  5. Ungere una teglia con il cucchiaio d’olio rimasto e cominciare ad infilzare i calamari negli spiedoni facendo scrollare la panatura in eccesso.

  6. Mettere gli spiedoni, ben disposti, nella teglia.

  7. Versate il liquido di marinatura nel mix con il pangrattato, miscelate per bene e ricopriteci gli spiedini.

  8. Mettete in forno per 20 minuti.

  9. Buon appetito! 😉

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da lemieloverie

Non sono uno chef, né tanto meno chissà quale cuoca, ma mi è sempre piaciuto cucinare e la mia passione è diventata anche un lavoro, ho gestito per 10 anni il Chiosco le coccinelle a Ravenna. Raccolgo in questo blog le miei ricette, quelle recuperate di famiglia e tutte quelle che nel tempo ho provato e che mi sono particolarmente piaciute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.