Arrubiolus

Arrubiolus

Sono dolci tipici della tradizione carnevalesca sarda a base di formaggio, molto apprezzati e conosciuti già in epoca bizantina.

Sono di facile esecuzione e molto golosi.

Il nome deriva dall’uso dei tuorli d’uovo e dallo zafferano che danno un colore rosso a questi dolcetti.

  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    10 minuti
  • Cottura:
    10 minuti
  • Porzioni:
    21 pezzi
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • Ricotta di pecora 300 g
  • Semolino 120 +50 g
  • Tuorli d’uovo 2
  • Zucchero 60 g
  • Zafferano 1 bustina
  • Sale 1 pizzico
  • Scorza d’arancia (grattugiata) 1
  • Scorza di limone (grattugiata) 1
  • Olio di semi di girasole (per friggere)
  • Miele di arancio 200 g
  • Scorza d’arancia 1

Preparazione

  1. Sistemare in una ciotola la ricotta e mescolarla con lo zucchero, unire lo zafferano, il semolino (120 gr.), i due tuorli d’uovo, la scorza grattugiata di un’arancia e la scorza grattugiata di un limone, impastare tutti gli ingredienti.

    Formare delle palline che andranno arrotolate nel rimanente semolino.

    Mettere a scaldare abbondante olio di semi di girasole e friggere le frittelle fino a doratura.

    Scolarle su carta assorbente.

    Scaldare il miele in un pentolino aggiungendovi la scorza di un’arancia.

    Passare velocemente gli arrubiolus nel miele e servirli.

Note

Potete se non vi piace il miele, passare gli arrubiolus nello zucchero semolato o nello zucchero a velo, ma per quel che mi riguarda, con il miele sono decisamente migliori!

Precedente Paccheri ai calamari Successivo Pizza fritta napoletana la montanara

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.