Cannoli siciliani con ricotta e cioccolato

I cannoli siciliani con ricotta e cioccolato sono una vera e propria libidine per il palato. Una cialda croccante all’esterno ripiena di una crema di ricotta, scorzette di arancia candita o con gocce di cioccolato. La tradizione vuole che la ricetta originale proviene dalle zone limitrofe di Caltanissetta e che siano state le suore di clausura ad inventare questa vera e propria goduria in occasione del Carnevale. Ma si pensa  che il “Cannolo farinaceo fatto di latte per un dolcissimo cibo” come lo definì Cicerone, abbia origini romane e trasformato poi in seguito dagli arabi. Oggi il cannolo siciliano è il dolce più amato al mondo.

Cannoli siciliani
  • Preparazione: 60 Minuti
  • Cottura: 20 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 12 cialde
  • Costo: Medio

Ingredienti

Per le cialde

  • 110 g Farina 00
  • 15 g Zucchero
  • 1/2 cucchiaio Cacao amaro in polvere
  • 15 g Strutto
  • 40 ml vino marsala secco
  • 1/2 cucchiaio Aceto di vino bianco
  • 1 pizzico Sale fino

Per il ripieno

  • 350 g Ricotta di pecora
  • 50 g ricotta di capra
  • 100 g Zucchero
  • 35 g Gocce di cioccolato fondente
  • 1 cucchiaino Acqua di fiori d'arancio (vanno bene anche poche gocce)

Per guarnire

  • q.b. Granella di pistacchio
  • q.b. Zucchero a velo

Per friggere

  • 700 ml Olio di semi di arachide

Preparazione

  1. Per preparare le cosiddette “scorcie”, ovvero le cialde dei cannoli siciliani, ponete su un piano di lavoro la farina setacciata a fontana (o se vi torna più comodo in una ciotola), ed inserite al centro lo zucchero, la presa di sale, il cacao amaro, lo strutto, il marsala (in mancanza va bene anche il vino bianco secco) e l’aceto. Impastate bene il tutto tenendo bene a mente che il risultato finale dovrà essere un impasto consistente, omogeneo ed elastico. Avvolgete bene il tutto nella pellicola trasparente per alimenti e fate riposare in frigo per circa 1 ora

  2. Adesso iniziate a preparare la crema per il ripieno. Tengo a precisare che è bene mettere a colare la ricotta a scolare in un colino all’interno di una ciotola o di un contenitore in frigorifero almeno dalla mattina. Io ho l’abitudine di acquistare la ricotta il giorno prima e di metterla già a colare; con questa accortenza avremo una ricotta ben asciutta che non ammolla troppo la cialda e di buona consistenza.

    Quindi ponete la ricotta di pecora e quella di capra (se non la trovate potete sostituirla con quella di pecora) passata al setaccio in una terrina, aggiungete lo zucchero e l’acqua di fiori d’arancio e lavorate bene il tutto fino a quando il composto sarà ben cremoso. Unite le gocce di cioccolato, mescolate coprite con la pellicola e ponete in frigorifero.

  3. Prendete l’impasto dal frigo e stendetelo a mano con il matterello o con la macchinetta per la pasta fino ad ottenere uno spessore di 2 mm. Procuratevi un coppapasta del diametro di 8 – 10 cm. e ritagliate dei dischi, in caso non possedete il coppapasta potete ricavare dei quadrati di 10 cm. Avvolgete i dischi di  pasta intorno agli appositi cilindri di metallo facendo attenzione a lasciare un po’ di spazio in maniera tale che quando cuociono possano gonfiarsi. Unite i lembi spennellandoli con albume d’uovo prima di sovrapporli.

  4. Scaldate l’olio in un pentolino e portatelo ad una temperatura di circa 170 °C, friggete tutti i cannoli fino a quando avranno una bella doratura non troppo chiara, scolateli e poneteli su carta assorbente e quando saranno tiepidi sfilateli dai cannelli.

  5. Quando le cialde saranno ben fredde guarniteli con la crema di ricotta con un cucchiaino o con una tasca da pasticcere con beccuccio largo. Decorate ogni singolo cannolo con la granella di pistacchio ed infine spolverate con zucchero a velo

  6. Seguimi sulla pagina di facebook cliccando Qui   e non perderai nessuna ricetta. Torna alla HOME PAGE

Consiglio

I cannoli vanno farciti al momento di gustarli, perché la ricotta inumidisce la cialda e perde croccantezza. Se non vi è possibile farlo al momento, rivestite l’interno del cannolo con cioccolato fuso aiutandovi con un pennello.

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da lefragrantidelizie

ciao, mi chiamo Silvana, le mie passioni sono la cucina ma non solo. Mi piace creare, quindi, oltre alla cucina, che presuppone creatività, mi piace dipingere, lavorare la creta, ricamare, lavorare ai ferri ed all'uncinetto, cucire. Mi piace anche leggere e scrivere. Spero di poter trasmettere queste mie passioni, implementando sempre più questo blog. Ciao a tutti e buona lettura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.