PASTA CHOUX

La pasta choux è un impasto dal sapore neutro, non è ne dolce ne salato, perciò si appresta a svariati utilizzi, sia in pasticceria che in gastronomia. Di solito con la pasta choux si preparano i bignè o le èclair, farciti con creme dolci o salate, oppure si può usare per fare la paris-brest, una specie di torta poi tagliata e farcita. Ma oltre che venir cotta in forno, la pasta choux viene anche fritta, per esempio quando si preparano le zeppole di San Giuseppe. Per fare in casa la pasta choux io ho usato il Bimby (comodissimo) ma possiamo anche farle usando una casseruola e una ciotola.

pasta choux
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    15 minuti
  • Cottura:
    35 – 40 minuti
  • Porzioni:
    circa 40 bignè
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • Acqua 250 g
  • Farina 00 150 g
  • Burro 100 g
  • Sale 1 pizzico
  • Uova (da 60gr circa) 4

Preparazione

  1. CON IL BIMBY:  Mettere nel boccale l’acqua, il sale e il burro, cuocere per 8 minuti 100° velocità 2. Unire la farina in una volta sola e lavorare subito l’impasto per 20 secondi a velocità 5. Ora lasciare riposare il tutto per 10 minuti. (In questi 10 minuti azionare almeno per 5 volte il Bimby a velocità 4 per pochi secondi.)

  2. Quando l’impasto risulta essersi raffreddato un pò, aggiungere dal foro del coperchio le uova, una alla volta a velocità 4. Quando la prima è stata assorbita dall’impasto, aggiungere l’altra. Alla fine lavorare a velocità 5 per 30 secondi.

  3. pasta choux

    Mettere l’impasto in una sacca da pasticceria e formare i bignè mettendoli sulla placca del forno, ricoperta da carta forno. Bagnare i polpastrelli delle dita e appiattire le punte che si saranno formate.  Tenerli distanziati tra di loro e cuocere in forno caldo, statico a 220° per 15 minuti (Non aprite il forno) poi a 180° per altri 20-25 minuti lasciando il forno leggermente aperto, incastrando magari un mestolo o una pallina di carta argentata. Lasciarli raffreddare bene prima di utilizzarli.

  4. pasta choux

    SENZA BIMBY: Mettere in una casseruola l’acqua, il sale e il burro a cubetti piccoli. Accendere il fuoco a fiamma medio-alta e portare a bollore. Ora aggiungere la farina a pioggia, in un colpo solo, e mescolare con un cucchiaio di legno rapidamente. Continuare la cottura fino a quando si sarà formata una patina chiara sul fondo della casseruola. (circa 3 minuti)

  5. Questo impasto trasferitelo in una bacinella capiente, poi aggiungere un uovo alla volta mescolando bene per farlo incorporare. Una volta che è stato assorbito dall’impasto unire anche gli altri, incorporandoli sempre uno alla volta. Alla fine si dovrà ottenere un impasto liscio e consistente.

  6. Mettere l’impasto in una sacca da pasticceria e formare i bignè mettendoli sulla placca del forno, ricoperta da carta forno. Bagnare i polpastrelli delle dita e appiattire le punte che si saranno formate.  Tenerli distanziati tra di loro e cuocere in forno caldo, statico a 220° per 15 minuti (Non aprite il forno) poi a 180° per altri 20-25 minuti lasciando il forno leggermente aperto, incastrando magari un mestolo o una pallina di carta argentata. Lasciarli raffreddare bene prima di utilizzarli.

Note

Una volta pronta la pasta choux, deve essere utilizzata subito. Invece i bignè una volta cotti, possono essere conservati chiusi in una scatola di latta, per una settimana. Oppure si possono congelare per 1 mese.

Potete seguirmi su FACEBOOK cliccando QUI

Dolcetti vari, un pò di tutto

Informazioni su ledolcezzedimammanene

Sono una "pasticciona" sempre con le mani in pasta... Mi diverte cucinare per le persone che amo, e adesso lo posso fare a tempo pieno! La mia passione, l'amore per il cibo e per la cucina mi è stato trasferito dalla mia nonna, che giornalmente preparava pasta fresca e leccornie per tutti. Cucinare e pasticciare mi rilassa... ma non sono sola, con me c'è il mio inseparabile Bimby!!! Un aiuto indispensabile!!! Adesso posso dire grazie nonna... grazie bimby ;) vi lovvo!!!

Precedente MAIONESE FATTA IN CASA Successivo MOLLY CAKE

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.