Crea sito

CIPOLLE STUFATE CON ACETO BALSAMICO

CIPOLLE STUFATE CON ACETO BALSAMICO, è un ottimo contorno semplice da preparare a base di cipolle stufate in padella con aceto balsamico e acqua.E una ricetta velocissima e che necessita di pochi ingredienti, oltre ad essere un ottimo contorno possiamo utilizzare le cipolle stufate anche come condimento per la pasta o per pizze e torte salate…..Inoltre è una scelta originale per accompagnare piatti a base di carne, formaggi o per farcire panini e hamburger e sapranno trasformare delle semplici fettine di pane tostato in specialissimi crostini. 
Le cipolle conquisteranno tutti a tavola anche a chi non le ama molto
Ma ora andiamo in cucina e vi mostro come preparare in poco tempo le CIPOLLE STUFATE CON ACETO BALSAMICO


Non dimenticate di seguirmi nella mia pagina facebook (QUI) e su Instagram(QUI

CIPOLLE  STUFATE CON ACETO BALSAMICO
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 400 gcipolla rossa
  • 140 gacqua
  • 40 gaceto balsamico
  • sale
  • 2 cucchiaizucchero di canna
  • olio extravergine d’oliva

Preparazione CIPOLLE STUFATE CON ACETO BALSAMICO

  1. Iniziamo a preparare le cipolle con aceto balsamico: sbucciate le cipolle rosse e tagliatele a fette non troppo spesse.

    In una ciotola mischelate l’acqua con lo zucchero e l’aceto balsamico.

    Scaldate in una padella un filo di olio extravergine di oliva e versate le cipolle, salate e fate stufare per 5-6 minuti.

    Versate l’acqua con l’aceto e lo zucchero e lasciate cuocere per 20 minuti.

    Dopo 20 minuti alzare la fiamma, fate asciugare, mescolate continuamente fintanto che le cipolle risulteranno ben caramellate.

    Spegnete e lasciate raffreddare.

    Ecco le nostre cipolle sono pronte.

    Ottime servite fredde o tiepide.

Conservazione

Le cipolle stufate all’aceto balsamico si conservano in frigo ben chiuse in un contenitore per 3-4 giorni.

Consiglio

Lo zucchero di canna dona un retrogusto più rustico, ma se non l’avete potete sostituire con la stessa quantità con lo zucchero semolato.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.