Crackers con lievito madre

Girardengo, il mio lievito madre, ormai è in funzione. Non faccio ancora lievitazioni impegnative perchè è giovane ma alcuni stuzzichini, come i crackers, li fa molto bene.

crackers a lato sx

Per nulla acidi, i crackers durano a lungo, sono apprezzati come antipasto insieme alla vostre salse preferite o come merenda. Sono degli snack ideali da portare con sè in viaggio, per spezzare la fame. Inoltre non hanno bisogno di tempi di lievitazione… davvero semplicissimi.

crackers verticale con luce

Ingredienti (per 2 teglie da forno):

  • 200 g di farina tipo 0
  • 200 g di lievito madre rinfrescato da 4 ore
  • 100 ml di acqua a temperatura ambiente
  • 4 cucchiai di olio evo
  • 10 g di sale
  • per l’emulsione: 50 ml di acqua e 2 cucchiai di olio evo
  • rosmarino e sale grosso a piacere

crackers barottolo mano

Preparazione:

  1. Nel robot da cucina riunire le pasta madre spezzata con la farina e l’olio. Iniziare a far girare le pale e versare a filo l’acqua fino a quando non si otterrà un composto liscio. A questo punto unire il sale e far amalgamare insieme agli altri ingredienti.
  2. Togliere l’impasto dal robot e lavorarlo per 5 minuti a mano. Dividere l’impasto in due e stendere il più possibile la sfoglia. Con la rondella dei tortelli creare dei rettangoli 2 cm x 4 cm circa e metterli sulla teglia rivestita da carta forno. Accendere il forno a 180° in modalità statica.
  3. Creare un’emulsione di acqua e olio e spennellare i crackers. Aromatizzarli con il sale grosso e il rosmarino (facoltativo). Infornare per 10 minuti.
  4. Tirare fuori dal forno, far raffreddare e servire i crackers come più preferite.

La ricetta l’ho presa dal libro “Pasta Madre, Lievito vivo” di Roberta Ferraris

crackers verticale con barattolo

(Visited 2.492 times, 1 visits today)
Precedente Involtini speziati Successivo Biscotti natalizi al cacao