Ravioli Capresi

I ravioli capresi sono un piatto tipico dell’isola di Capri ed in generale della cucina partenopea. La mia versione, cerca di evocare gli odori ed i profumi della costiera amalfitana, terra degli agrumi dai profumi inebrianti. Ed è coì che la scorza di limone conferisce al piatto quel tocco in più di freschezza senza alterarne i sapori.

  • DifficoltàAlta
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione2 Ore
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni3
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per la pasta

  • 2uova
  • 200 gfarina 00
  • 1 pizzicosale

Per il ripieno

  • 250 gricotta
  • 100 gprovola affumicata
  • 1/2scorza di limone

Per il sugo

  • q.b.olio extravergine d’oliva
  • q.b.sedano
  • q.b.cipolla
  • q.b.carota
  • 700 gpassata di pomodoro

Strumenti

  • Mattarello
  • Rotella ondulata

Preparazione

  1. Per realizzare i nostri ravioli capresi partiamo innanzitutto dalla sfoglia. La dose di pasta fresca che si consiglia di mangiare è di circa 150 gr a testa, quindi per tre persone io ricorrerò alle dosi che vi ho indicato. Voi vi dovrete regolare in base a quante persone dovranno mangiare.

    Disponiamo su un piano da lavoro la farina a fontana e le uova al centro e aggiungiamo un pizzico di sale. Iniziamo ad impastare prima con una forchetta e poi continuiamo a lavorare con le mani fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo (dovremo lavorarlo per circa 15 minuti).

  2. Mettiamo l’impasto a riposare per qualche minuto in carta pellicola, giusto il tempo di preparare la farcitura.

    Intanto disponiamo in una ciotola la ricotta (che stemperiamo con una forchetta), la provola (che grattugiamo per renderla il più piccola possibile), la scorza di limone grattugiata e mescoliamo il tutto.

  3. Riprendiamo la pasta, tagliamone una parte e stendiamola con il mattarello, dandole una forma rettangolare. La sfoglia dovrà essere molto sottile, quasi trasparente. Disponiamo ciuffetti di farcitura leggermente più in basso della linea centrale del rettangolo, ben distanziati, e ripieghiamo la sfoglia su se stessa in modo tale che l’estremità superiore del rettangolo combaci con quella inferiore. Poi prendiamo la rotellina e ritagliamo la pasta, dandole una forma di mezza luna.

  4. Per il sugo mettiamo sul fuoco una pentola con l’olio ed il trito di cipolla, sedano e carote e facciamo soffriggere. Poi aggiungiamo la passata di pomodoro, saliamo e lasciamo cuocere a fuoco medio fin quando non risulterà ben ristretta.

  5. Mettiamo sul fuoco una pentola con acqua abbondante e, quando bollirà, saliamo e aggiungiamo un cucchiaio di olio extravergine d’oliva per non far attaccare i ravioli in cottura. Cuociamoli per 5 minuti e poi li scoliamo e li condiamo con il sugo.

/ 5
Grazie per aver votato!