Crea sito

Crème caramel senza segreti😜

Il suo nome può trarre in inganno ma in realtà il crème caramel (o latte alla portoghese) ha origini iberiche. Solo in tempi recenti è diventato una specialità francese. E’ un dolce al cucchiaio a base di latte ed uova, aromatizzato alla vaniglia ed arricchito da caramello.
Questo è il primo crème caramel che preparo: a dimostrazione della fattibilità 😜
La preparazione è semplice e rapida ma ci sono, di base, due regole ben precise da seguire. 1) non bisogna assolutamente montare gli ingredienti, pena la presenza di bollicine ed un effetto frittata come risultato finale. 2) la bassa temperatura di cottura, anche se allunga i tempi. Se non si osserva quest’ultima importante regola, per un fatto chimico, il dolce assumerà un sapore ed un odore molto forte d’uovo, il che è decisamente sgradevole. Come promesso, seguendo queste due semplici regole, otterrete un risultato eccellente al primo colpo 👌

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Porzioni6-8
  • CucinaInternazionale

Ingredienti

  • 500 glatte fresco intero
  • 2tuorli
  • 3uova
  • 100 gzucchero
  • 1 baccavaniglia

Per il caramello:

  • 30 gacqua
  • 100 gzucchero

Preparazione

  1. La prima cosa da fare è accendere il forno a 140° statico. La seconda è quella di preparare il caramello: versate l’acqua in un pentolino e poi lo zucchero. Ponete sul fuoco a fiamma moderata e non girate assolutamente: basterà far roteare di tanto in tanto il padellino fino al raggiungimento di un bel colore ambrato.

  2. Dopo alcuni minuti il caramello sarà pronto per essere immediatamente versato nello stampo o in quelli monodose. E’ opportuno inclinare un po’ per fare aderire il caramello lungo il bordo per un paio di centimetri.

  3. Mentre il caramello si solidifica, passate a tagliare longitudinalmente la bacca di vaniglia e, messa nel latte, ponete sul fuoco. Scaldate senza fare bollire e lasciate la vaniglia in infusione fino al momento di servirvene. Diversamente usate l’estratto di vaniglia o la vanillina.

  4. In una ciotola, ponete le uova, i tuorli e lo zucchero. Importantissimo: mescolate con un cucchiaio ma non montate assolutamente. Non dovete avere un composto spumoso. Continuate per alcuni minuti finchè lo zucchero non si sarà sciolto.

  5. Adesso prendete il latte e versatelo a filo nel composto di uova. Passate il tutto attraverso un colino a maglie fini e riempite lo stampo dove avete messo il caramello.

  6. Praticamente, la fatica è finita. Ora tocca al forno. Introducete lo stampo in una teglia dove aggiungerete dell’acqua fredda fino ai 3/4 della capienza e ponete in forno a 140° statico per 90 minuti circa. Dipende dal forno, dal materiale dello stampo o degli stampi monoporzione.

  7. In ogni caso, l’acqua della cottura bagnomaria non deve mai bollire ma “tremolare” appena. Togliendo dal forno, verificate che, al tatto, si presenti morbida ma che oppone appena un po’ di resistenza. Lasciate raffreddare a temperatura ambiente.

  8. Sistemate in frigo per la notte, quindi, dopo aver passato una lama lungo il bordo per facilitare l’uscita, sformate sul piatto da portata con un gesto rapido e preciso.

  9. Ecco fatto: non posso farvi sentire il profumo ed il sapore ma posso mostrarvi la texture setosa e compatta, assolutamente priva di antiestetiche bollicine 😉

  10. Come anticipato, non è affatto difficile da preparare: seguite le due regole, è un gioco 😜

  11. Rimarrete molto soddisfatti dal vostro lavoro 😊

  12. Come potete notare, la consistenza è perfetta, non spugnosa, ed il sapore, che qui non posso mostrarvi, è delicatamente alla vaniglia 💗

  13. Vi do un consiglio: sarebbe meglio usare stampi singoli o uno meno “elaborato”. Questo per facilitare la fuoriuscita del dolce e la sistemazione delle porzioni nei singoli piattini 😉 In effetti, ho trovato qualche difficoltà ad usare questa formina.

4,8 / 5
Grazie per aver votato!
Print Recipe
Crème caramel senza segreti😜

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.