Crea sito

Mafalde siciliane alle noci

Le mafalde siciliane sarebbero state ideate da un panificatore ai primi del Novecento, dedicandole alla principessa Mafalda di Savoia, figlia di Vittorio Emanuele III , hanno una forma barocca e particolare a S e nella ricetta originale sono ricoperte di sesamo.

  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo3 Ore
  • Tempo di cottura35 Minuti
  • Porzioni6
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 500 gsemola rimacinata fine
  • 1 cucchiainomiele
  • 12 gsale
  • 300 mlacqua tiepida
  • 50 mlolio extravergine d’oliva
  • granella di noci

Strumenti

  • Ciotola

Procedimento

In una ciotola capiente versa la farina e fai un cratere al centro dove andrai a mettere il lievito sciolto nell’acqua tiepida e il miele.

Metti il sale lungo il perimetro della ciotola e inizia ad impastare fino a che la farina non abbia assorbito tutta l’acqua, dopodiché unisci l’olio a filo mentre continuerai ad impastare.

Impasta bene fino ad ottenere un panetto morbido ed elastico, adesso spostalo su di un piano di lavoro leggermente infarinato e lavoralo per 5 minuti allungandolo e ripiegandolo su se stesso dall’alto verso il basso ruotando il panetto da destra verso sinistra, in modo da dargli diverse pieghe che aiuteranno durante la lievitazione.

Forma ora una palla, spolverizzala di farina di semola e copri con un canovaccio.

Fai lievitare per 2 ore.

Riprendi l’impasto, sgonfialo lavorandolo di nuovo per pochi secondi, dopodiché dividilo in 6 pezzi della stessa misura.

Prendi un pezzetto di impasto e stendilo con le mani rotolandolo sulla spianatoia fino a creare una sorta di serpentello.

Adesso ripiega il serpentello in modo da avere tre curve, e ripiega la parte finale sopra le curve.

Metti la mafalda appena fatta sulla leccarda rivestita di carta forno e prosegui formando gli altri pezzi, separandoli bene l’uno dagli altri.

Quando avrai realizzato tutti i panini, spennellali in superficie con poca acqua e spolverizzali con la granella di.noci.

Fai lievitare nuovamente per un’ora.

Inforna in forno già caldo a 220 ºC per i primi 15 minuti poi abbassa la temperatura a 200 ºC per altri 20 minuti,

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da debbyfood38

Sono Deborah e in questo periodo non facile,ho riscoperto nella cucina nuove emozioni da voler condividere con voi.