Fagiolini ammollicati al pangrattato e basilico

Fagiolini ammollicati al pangrattato e basilico: se state cercando un contorno semplice da cucinare e allo stesso tempo molto saporito fanno proprio al caso vostro! Aprofittiamo del periodo di questo prodotto dell’orto per realizzare in poco tempo un contorno che accompagna benissimo sia piatti di carne che di pesce. DI questa ricetta in rete esistono parecchie varianti: chi preferisce gratinarli al forno, chi aggiungere i pomodorini freschi, chi ancora profumarli con un ciuffo di menta fresca. Siccome la realizzavo per la prima volta, ho deciso di avere come riferimento la ricetta della tradizione siciliana, aggiungendo un tocco di sapore partenopeo, ossia unendo al mix di pangrattato e formaggio abbondante basilico fresco ed eliminando l’aceto. Il risultato è stato talmente soddisfacente che a tavola hanno deciso di fare il bis!

fagiolini ammollicati al pangrattato e basilico
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura45 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 600 gfagiolini
  • 2 spicchiaglio fresco
  • 50 gparmigiano Reggiano DOP (grattugiato)
  • 100 gpangrattato
  • 2 ciuffibasilico
  • 3 cucchiaiolio extravergine d’oliva
  • q.b.sale
  • q.b.pepe

Strumenti

  • 1 Padella Antiaderente Madame Petravera Aeternum.
  • 1 Pentola
  • 1 Coltello

Preparazione dei fagiolini ammollicati al pangrattato e basilico

Iniziate con il pulire i fagiolini. Eliminate le estremità e possibilmente il filo centrale poi fateli stare per un quarto d’ora in una ciotola colma di acqua fredda. Successivamente fateli lessare in acqua bollente e salata per circa 25 minuti. Scolateli e mettete da parte. In una larga padella nel frattempo fate rosolare nell’olio l’aglio affettato sottile per un paio di minuti. Fatto ciò unite il pangrattato e fatelo tostare per circa 2 minuti, lasciando la fiamma bassa e mescolando con un cucchiaio di legno, per non farlo attaccare al fondo. Aggiungete al pangrattato anche il basilico tritato fine (salvo qualche foglia che servirà per decorare) il formaggio e continuate a mescolare. Unite infine anche i fagiolini e continuate a mescolare rapidamente facendo in modo che il condimento si amalgami ai fagiolini. Aggiungete anche un pizzico di sale e uno di pepe e se necessario unite un filo d’olio evo per far aderire il pangrattato ai fagioli in modo uniforme. Continuate a tenere sul fuoco un paio di minuti ancora e quando tuti gli ingredienti sono ben bilanciati nelle loro consistenze potete spegnere la fiamma e lasciare riposare qualche minuto prima di servire.
  1. Servite i vostri fagiolini ammollicati al pangrattato e basilico come preferite perchè sono ottimi sia ben caldi che appena tiepidi. Buon appetito!

Consigli e variazioni

Per questa ricetta potete anche utilizzare i fagiolini già cotti e congelati, anche se durante la loro stagione è preferibile usare quelli freschi. Potete dare una nota più piccante al condimento aggiungendo un pezzettino di peperoncino piccante secco unendolo all’aglio al momento della sua rosolatura.

I fagiolini così cucinati si conservano per 12 ore in frigo in un contenitore ermetico avendo cura di ripassarli in padella a fiamma vivace, con un goccio d’olio e una manciata di pangrattato, prima di servire in tavola!

E se volete, potete provare queste altre due ricette di contorni estivi:

patate con friggitelli e pomodorini in padella

melanzane alla scapece

_

Torna alla HOME PAGE

Per restare aggiornato sulle ultime ricette e novità puoi mettere se ti fa piacere un LIKE alla pagina ufficiale  del blog su FACEBOOK

Puoi continuare a seguire il blog anche tramite Pinterest e Instagram

e se vuoi condividere con me le tue realizzazioni in cucina puoi iscriverti al mio gruppo facebook del blog dove troverai le mie ricette e anche quelle di altri foodblogger!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.