casatiello napoletano

il casatiello napoletano è indispensabile a tavola per Pasqua ma soprattutto per Pasquetta. piatto principe delle merende fuori porta napoletane, si tratta di una torta salata lievitata a base di strutto, con un ripieno ricco di formaggi e di salumi e di uova sode, ha un sapore davvero unico! ogni famiglia segue la sua ricetta questa è quella della mia nonna, spero che vi piaccia!

casatiello napoeltano
casatiello napoletano

casatiello napoletano

ingredienti per 10 persone

-per la pasta lievitata:

1 kilo  farina 00

1 cubetto e 1/2 di lievito di birra fresco

200 g di strutto di maiale

sale e pepe q.b.

-per il ripieno:

100 g di mortadella mista a ciccioli di maiale

100 g di salame napoletano a cubetti

200 g prosciutto cotto a dadini

200 g formaggio semipiccante

5 uova sode.

-per ungere lo stampo:

strutto di maiale

pecorino romano grattugiato

preparazione

sciogliete il lievito di birra in una ciotolina con un po’ di acqua a temperatura ambiente. intanto versate la farina con metà dello strutto  unite un pizzico di pepe e lavorate aggiungendo 400 ml di acqua a temperatura ambiente. soltanto verso la fine aggiungete due prese di sale (non di più perché il ripieno di salumi e formaggi scarica di suo il salato). una volta che si sarà formato un impasto compatto ed elastico mettetelo a riposare per un’ora per farlo ben lievitare coperto da un panno umido.

nel frattempo preparate il ripieno, radunando in una ciotola tutti i salumi e i formaggi a dadini e riprendete l’impasto aggiungendo il resto dello strutto, lavorandolo con le mani per farlo ben legare. dopodiché stendete l’impasto a forma di un grosso rettangolo su un ripiano unto di strutto. versate al centro del rettangolo il ripieno di salumi e formaggi, poi ripiegate su se stesso il rettangolo, formando un rotolo che sistemerete nello stampo a ciambella precedentemente unto di strutto e spolverizzato di pecorino romano grattugiato. è molto importante che le due estremità del rotolo combacino perfettamente nello stampo. ora sistemate le uova sode  sulla superficie del casatiello, ricoprendole con un po’ dell’impasto. lasciate lievitare il casatiello per 3 ore.

alla fine infornate in forno statico a 180 ° per un’ora. una volta cotto il casatiello, sfornate lasciate intiepidire.

il casatiello napoletano si gusta freddo ed è ancora più buono anzi ottimo!, il giorno dopo.

Precedente come fare tre secondi di Pasqua senza agnello Successivo pasta al forno gratinata al pomodoro e cervellatine