Polpette di patate ripiene

Polpette di patate ripiene. Hai presente quando il profumo di frittura croccante ti raggiunge e non puoi resistere alla tentazione di allungare la mano verso il piatto? le polpette di patate ripiene con provola e mortadella fanno questo effetto, croccanti fuori e morbide dentro non c’è mai un orario giusto per mangiare queste piccole palline filanti molto simili alle crocchette di patate. Ogni momento è quello giusto dall’antipasto al secondo piatto, dal buffet alla gita all’aperto.

Per preparare le polpette di patate fritte clicca quì, troverai tanti trucchi e consigli per una frittura perfetta. Per gli appassionati di queste piccole delizie una raccolta di polpette e crocchette tutta da mangiare.

polpette di patate
  • Preparazione:
  • Cottura: il tempo della frittura
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni:
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • Patate 1 kg
  • Tuorli 2
  • Burro 40 g
  • Lievito di birra 10 g
  • mortadella 100 g
  • Provola 200 g
  • Farina 00 2 cucchiai
  • Pepe nero

Per impanare

  • Uova 3
  • Pangrattato
  • Farina 00

Preparazione

  1. Prepariamo insieme le polpette di patate croccanti: lava bene le patate sotto l’acqua e lessale in acqua salata con la buccia.

    Quando si saranno intiepidite pela e passale allo schiacciapatate poi unisci i tuorli, il burro, 2 cucchiai di farina, un pizzico di pepe nero e di sale ed il lievito sciolto in due dita di acqua tiepida. Mescola bene per amalgamare gli ingredienti

    SCOPRI COME SCHIACCIARE LE PATATE SENZA SBUCCIARLE PRIMA.

  2. Forma delle palline con l’impasto delle polpette di patate, fai un buco al centro e farciscile con cubetti di provola e con mortadella, richiudi e lascia riposare 1 ora.

  3. Trascorso il tempo passare le polpette di patate prima nella farina poi nell’uovo sbattuto ed infine nel pangrattato. Si formerà così una croccante crosticina esterna in frittura e non si apriranno quando le cuoci.

    Friggere le polpette in abbondante olio caldo in una padella profonda, asciugare l’eccesso di olio con  carta assorbente da cucina…buon appetito!!!

Cinzia consiglia

Puoi aggiungere ancora 2 cucchiai di farina all’impasto se è necessario per formare le palline.

Scegli se variare il ripieno con il tonno, lo speck, il prosciutto e con tutto quello che la fantasia ti ispira.

Puoi anche non mettere il lievito di birra, saranno solo meno gonfie.

Precedente Pasta cacio e pepe Successivo Pasta con il tonno 5 ricette

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.