Pesto alla genovese

Durante il mese di agosto faccio sempre qualche scorta come il pesto che poi congelo in porzioni ed uso in inverno. Questa è la mia ricetta fatta con il basilico fresco dell’orto di zia Carmela…superbiologico!!!

INGREDIENTI

Per 30 bicchierini

  • 1 Kg di basilico fresco lavato ed asciugato
  • 400 g di grana grattugiato
  • 240 g di pecorino grattugiato
  • 100 g di pinoli
  • 100 g di mandorle
  • 7 spicchi di aglio
  • sale q.b.
  • 500 ml di olio e.v.o.
  • bicchierini in plastica per caffè
  • coperchietti in plastica per i bicchierini

PROCEDIMENTO

Per preparare il pesto io uso il Bimby ma si può usare un comune frullatore. Staccare le foglie del basilico e poi  lavarle in abbondante acqua e metterle ad asciugare su una tovaglia pulita.

Frullare insieme le mandorle, i pinoli e gli spicchi di aglio poi metterli in una ciotola.

A questo punto frullare il basilico in modo che si triti bene ( Bimby: 1 min turbo). Unire al basilico frullato il pecorino ed il grana grattugiati, i pinoli con le mandorle e l’aglio e mescolare aggiungendo il sale q.b. e l’olio e.v.o. (Bimby: antiorario vel soft)

A questo punto il nostro pesto è pronto.  Per congelarlo in porzioni riempire i bicchierini e chiuderli con il coperchietto, ogni bicchierino equivale a tre porzioni abbondanti. Ho usato poco olio per comodità nel congelarlo ma quando si usa se ne aggiunge a piacere. Si può usare per condire la pasta (spaghetti  pesto e gamberetti) ma anche da spalmare sulle bruschette di pane caldo per un veloce antipasto.

Lo faccio da tanti anni e quando lo scongelo resta sempre profumato e di un bel verde brillante…buon appetito!!!

Precedente Crepes alla nutella e cocco Successivo Spirali ciocco-vaniglia a colazione

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.