Pane casareccio

Il pane e’ un alimento fondamentale nella tradizione Mediterranea. Nato in Egitto per poi diffondersi in tutto il mondo, fino ad arrivare ad essere un componente primario delle tavole di tutti gli italiani. E’ un alimento molto versatile: ottimo appena uscito dal forno, ma anche utilizzabile il giorno seguente per delle bruschette e ancora utilissimo una volta secco per il pan grattato.

 

Ingredienti:

150 gr di Farina Manitoba

150 gr di Farina 00

150 ml di acqua tiepida

2 cucchiaini di olio extravergine

 

Cottura 40-45 minuti a 170° forno ventilato

Guarda il video :

Procedimento:

1. Come prima cosa andremo a mettere il nostro lievito nell’acqua e lo faremo sciogliere insieme a mezzo cucchiaino di zucchero,o miele,, affinché’ il lievito inizi ad agire piu velocemente. Lasciate riposare in fermentazione il lievito per 10 minuti prima di utilizzarlo. Una nota importante : non inserite il sale insieme al lievito, ma solo quando l’impasto sara’ già compatto, in quanto il sale annulla l’effetto lievitante.

2. Possiamo iniziare ad inserire le farine nella planetaria  a bassa velocità’ con il gacio uncino. Inserite una prima meta’ di acqua e lievito, dopo 3 minuti inserite la seconda meta’. Fate girare la planetaria per un quarto d’ora circa, fino ad ottenere un impasto liscio e compatto per poterlo lavorare a mano. A questo punto potete inserire l’olio e successivamente i 3 gr di sale.

3. Quando, aumentando la velocita’ della planetaria al massimo, l’impasto si staccherà’ completamente dal bordo,  potrete lavorarlo a mano. Prima di impastare a mano infarinatevi le mani e lavorate l’impasto per formare una pallina. Adesso infarinate una teglia da forno e  inserite la pagnottina e lasciatela riposare per 2 ore nel forno spento con solamente la luce accesa.


4. Dopo 2 ore, la pagnottina potrà essere lavorata un ultima volta prima di essere infornata. Questo passaggio e’ delicato: prendete l’impasto e formate come un filoncino, senza schiacciarlo. Delicatamente girate l’impasto su se stesso. Infarinatevi le mani, infarinate la teglia e “intaccate” il filoncino con dei piccoli tagli centrali .

5. Lasciate riposare il filoncino per 30 minuti e poi potete infornarlo a 170° ventilato, o a 200° se il forno e’  statico. Mettete prima una ciotola con l’acqua nel forno per creare un ambiente umido e facilitare la lievitazione durante la cottura, ed evitare che la crosta si formi troppo in fretta.

6. Girate la teglia del pane dopo  circa 20 minuti e lasciate cuocere per un totale di circa 40-45 minuti. Controllate la duratura del pane ogni 20 minuti , e toglietelo dal forno quando avrete raggiunto il colorito desiderato.

 Buon appetito da Simone!

 

Guarda il video :

Precedente Crema pasticcera Successivo Risotto allo Zafferano