Torta di Padre Pio, torta povera di facile preparazione

La torta di Padre Pio, un dolce povero e di facile preparazione, ma con una lunga preparazione infatti ci voglio 10 giorni per realizzarla, aggiungendo pochi ingredienti per volta, alcuni giorni invece non si tocca il composto.
Questo dolce è di tradizione prepararlo durante il periodo natalizio, noi abbiamo ricevuto un bicchiere di composto il giorno di Natale e lo abbiamo subito preparato, ma alla fine si prepara tutto l’anno.
Rimarrete conquistati dal sapore e dalla morbidezza della Torta di Padre Pio, poi le mele e l’uvetta conferiscono tanto sapore al dolce.
Noi abbiamo anche donato una parte di dolce alla nostra cara amica… come segno di una lunga amicizia.
La ricetta vuole che si metta sola 1 noce, noi abbiamo abbondato un po’…. sembrava troppo poca metterne solo 1!
La torta di padre Pio o torta dell’amicizia un dolce che ha secolari origini contadini, soprattutto per gli ingredienti percorri con cui è realizzata e che da anni viene tramandata tra di devoti del Santo.

torta di padre pio
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di riposo10 Giorni
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni6/8 persone
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1 bicchiereImpasto donato
  • 4 bicchieriFarina 00
  • 3 bicchieriZucchero semolato
  • 1 bicchiereLatte intero
  • 1 bicchiereOlio di semi
  • 1Noce
  • 1Mela
  • 150 gUvetta sultanina
  • 2Uova medie a temperatura ambiente
  • 1 bustinaLievito per dolci
  • 1 spicchioSale fino
  • 2 pizzichiCannella in polvere

Preparazione

  1. 1° GIORNO:

    mettere in una ciotola di vetro il bicchiere ricevuto con 1 bicchiere di farina e 1 bicchiere di zucchero (non mescolare e coprire con un foglio di carta stagnola).

  2. 2° GIORNO:

    mescolate con 1 cucchiaio di legno

  3. 3° e 4° GIORNO:

    non toccate l’impasto.

  4. 5° GIORNO:

    aggiungete 1 bicchiere di farina, 1 bicchiere di zucchero e 1 bicchiere di latte (non mescolate il composto)

  5. 6° GIORNO:

    mescolate con un cucchiaio di legno.

  6. 7°, 8°, 9° GIORNO:

    non toccate l’impasto.

  7. 10° GIORNO (ultimo):

    mescolare il tutto (togliere 3 bicchieri … vanno donati) ed aggiungere: 2 bicchieri di farina, 1 bicchiere di zucchero, 1 bicchiere di olio di semi, 1 noce sbriciolata, 2 pizzichi di cannella, 150 grammi di uvetta ammollata, una mela a pezzetti, 2 uova medie, 1 bustina di lievito per dolci vanigliato, 1 pizzico di sale.

    Lavorate bene il composto mettetelo in una teglia da 24 centimetri di diametro unta e infarinata, fate cuocere per 40 minuti circa a 180°.

  8. P.s. Se non avete il bicchiere donato e volete provare questo dolce nessun problema, in una ciotola di vetro mettete 1 bicchiere di farina, 1 bicchiere di zucchero e 1 di latte, girate bene bene con 1 cucchiaio di legno e prelevatene 1 bicchiere da tenere per essere donato e poi aggiungete tutti gli altri ingredienti, fare un impasto sempre seguendo la regola di utilizzare un cucchiaio di legno e senza frullatori o altro.

Ogni volta che fate questo dolce dovete togliere 3 bicchieri di impasto pronto e donarli oppure congelarli.

Coprite sempre la ciotola con un foglio di stagnola.

Girate sempre con un cucchiaio di legno.

Il composto non deve essere messo in frigorifero ma in dispensa.

La tradizione vuole che si dica una preghiera durante la cottura.

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

2 Risposte a “Torta di Padre Pio, torta povera di facile preparazione”

    1. La tradizione vuole 10 giorni, se la fai anche il giorno stesso non successe assolutamente nulla, alla fine è una torta di mele.
      Buone feste!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.