Pane valdostano, ricetta regionale con noci, fichi e uvetta

Il pane valdostano con noci, fichi e uvetta una vera prelibatezza per il palato, perfetto se servito con formaggi e salumi, ma noi da golosoni ci mettiamo sopra anche la marmellata…buonissimo!

In estate trascorriamo le nostre vacanze in Valle d’Aosta e ogni mattina, per prima cosa, andiamo ad acquistare questo pane, che difficilmente arriva a fine giornata.. talmente buono che si mangia sempre…. in alcune parti della Valle d’Aosta aggiungono anche pezzi di castagne e mele.

Questa ricetta è tratta dal sito Zaino e Valigia.

  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    15 + lievitazione minuti
  • Cottura:
    40 minuti
  • Porzioni:
    2 pagnotte
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

  • Farina integrale 200 g
  • Farina 0 300 g
  • acqua tiepida 270 ml
  • Lievito di birra secco 10 g
  • Miele di acacia 15 g
  • Burro 10 g
  • Sale fino 1 cucchiaino
  • Uvetta 70 g
  • Fichi secchi 150 g
  • Gherigli di noci. 100 g

Preparazione

  1. In una ciotola mettete 1/2 bicchiere di acqua (presa dai 270 ml) aggiungete il lievito di birra e il miele, girate bene e fate riposare per 10 minuti circa.

    Nella planetaria mettete le due farine ed aggiungete il lievito preparato, azionate l’apparecchio ed iniziate ad impastare, dopo qualche minuto aggiungete la restante acqua, il burro a temperatura ambiente a piccoli pezzi e quando vedete che il composto inizia ed essere omogeneo salate.

    Lavorate fino a quando il composto risulta omogeneo e ben incordato.

    Trasferitelo in una ciotola, copritelo con la pellicola e fate lievitare in forno con la sola luce accesa fino a quando non avrà raddoppiato di volume.

  2. Tritate le mandorle (non troppo sottilmente), tagliate a piccoli pezzi i fichi secchi e mettete nell’acqua tiepida l’uvetta per 15 minuti, poi scolatela bene, asciugatela e infarinatela leggermente.

  3. Infarinate una spianatoia in legno, mettete sopra il pane lievitato, allargatelo ed aggiungete i fichi a pezzi, le noci tritate e l’uvetta, lavorate bene il composto in modo che la frutta secca sia ben amalgamata all’impasto.

    Dividete l’impasto in due parti e formate due pagnotte allungate.

    Trasferite le pagnotte sulla leccarda del forno foderata con carta forno, praticate dei tagli sul pane e fate lievitare per 30 minuti sempre nel forno con la luce accesa.

  4. Quando le pagnotte sono lievitate toglietele dal forno ed accendetelo a 200°, quando ha raggiunto la temperatura infornate il pane valdostano e fate cuocere per 40 minuti, deve risultare bello dorato sopra e sotto.

    Sfornate il pane e fatelo raffreddare su una gratella in modo che non formi umidità nella parte di sotto.

    Quando si è raffreddato tagliatelo a fette il pane valdostano e servitelo, si conserva per parecchi giorni conservato in un sacchetto del pane e poi dentro ad un sacchetto di plastica, in questo modo non prende umidità.

Note

Precedente Tartine al salmone e robiola, ricetta raffinata delle feste Successivo Strudel con salmone affumicato e ricotta, ricetta delle feste

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.