PINSA – DUE IDEE PER FARCIRLA

Oggi voglio parlarvi della pinsa.

Molti la preferiscono anche alla pizza, ma quali sono le differenze tra pizza e pinsa?

La prima sta nelle farine.

Mentre nella pizza vengono utilizzate farine di tipo 0 oppure 00, per la pinsa vengono di solito scelte dei mix di tre farine: riso, soia e frumento.

Inoltre cambiano nella forma.

La prima ha un aspetto ovale e sottile, mentre l’altra ha la classica forma rotonda.

Inoltre per la pinsa viene preferito il lievito secco ed una alta idratazione e lievitazione lunga.

Il condimento è vario per entrambi, e cambia in base ai gusti personali.

Per la ricetta di oggi, ho utilizzato un preparato già pronto, gentilmente inviatomi dall’azienda S. MARTINO.

La scatola contiene una busta da 390 gr col mix di farine e un’altra con lievito secco (10 gr).

Basta mescolare gli ingredienti nel modo giusto ed in poco tempo otterrete due bei panetti per la preparazione di due pinse.

Siete curiosi di scoprire come ho deciso di condirle?

E allora continuate a leggere.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di riposo3 Ore
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni2 pinse
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàTutte le stagioni

Ingredienti

250 ml di acqua
1 cucchiaino di sale
1 cucchiaio di olio extravergine di oliva

PER LA FARCITURA

150 gr di friarielli
2 salsicce di suino
200 gr di passata di pomodoro
150 gr di provola di agerola
olive nere
origano
sale e olio q.b

Strumenti

Passaggi

Prepariamo la pinsa

Come prima cosa, preleviamo dalla scatola le due bustine, una è bianca e contiene il mix di farine, nell’altra invece troviamo il lievito

In 50 ml di acqua tiepida, versiamo il lievito secco insieme ad un cucchiaino di zucchero ( o miele) e lasciamo riattivare per 10 minuti.

In una ciotola versiamo ulteriori 200 ml di acqua, uniamoci lievito e l’olio.

Apriamo la busta con il mix di farine e preleviamone due cucchiai circa, ci serviranno successivamente per lavorare i panetti.

Uniamo poco per volta ai liquidi, le farine, ed iniziamo a mescolare con una forchetta.

Continuiamo a lavorare fino ad ottenere un panetto omogeneo e liscio

Copriamo per bene, e lasciamo lievitare per almeno 3 ore.

Trascorso il tempo necessario,dividiamo l’impasto in due panetti e stendiamoli su una o due teglie da forno

Inforniamo in forno preriscaldato a 220° per 5/7 minuti poi passate al condimento.

Io ho scelto un classico della tradizione partenopea, salsiccia e friarielli con l’aggiunta di un’ottima provola di agerola.

Vi basta lavare i friarielli e cuocerli lasciandoli appassire in padella unendo olio, aglio, peperoncino e sale

Le salsicce in questo caso, le ho fatte a tocchetti e saltate in padella.

Mentre la seconda pinsa ho deciso di condirla “alla puttanesca”.

Quest’ultimo è un sugo con il quale viene condita la pasta, composto da pomodoro, olive nere, capperi, origano ed anche acciughe (se vi piacciono), ma che trovo favoloso da gustare anche su pizze o pinse appunto.

Trovi la ricetta della puttanesca CLICCANDO QUI

I condimenti li ho messi dopo una prima cottura della pinsa, poi ho aggiunto il resto, già preparato precedentemente ed ho rimesso in forno giusto un paio di minuti.

Un volta pronte non vi resta che gustarle insieme alla famiglia o in compagnia di amici o parenti.

Buon appetito 😋

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.