Funghi champignon trifolati

Diciamocelo, non c’è mai abbastanza tempo per cucinare. I contoni poi…non sappiamo mai cosa preparare.
Cerchiamo sempre qualcosa di veloce da fare.
Questo che vi propongo oggi è un piatto velocissimo da fare, pronto in 20 minuti, senza la necessitaà di una preparazione articolata.
I FUNGHI TRIFOLATI.

Che vuol dire TRIFOLATI?
E’ semplicemente il tipo di cottura che si chiama cosi’, cioè cotti in padella con aglio, olio (o burro) e prezzemolo.

Ho scelto gli CHAMPIGNON che ormai troviamo sempre, in ogni periodo dell’anno.

E’ un tipico piatto Piemontese, difatti sono noti i “funghi trifolati alla piemomentese”.

Non perdiamoci pero’ in chiacchiere e vediamo come si preparano.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE PATATE RUSTICHE AL FORNO CON LA BUCCIA

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni3
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 200 gr di funghi champignon
  • 1 spicchio di aglio
  • prezzemolo
  • burro o olio evo

Strumenti

  • padella

Preparazione

Prepariamo i FUNGHI TRIFOLATI
  1. Come prima cosa, laviamo e tagliamo i funghi champignon, a meno che non acquistate le vaschette con i funghi gia’ affettati.

    In una padella antiaderente ed abbastanza capiente (26 cm), facciamo imbiondire l’aglio con l’olio extra vergine di oliva.

    NOTA: Nella ricetta originale, il soffritto si fa con il burro, per cui lascio a voi la scelta.

    Versate i funghi nella padella, ma prima abbiate cura di togliere l’aglio che potrebbe confondersi con un fungo.(Foto 1)

    Lasciate cuocere a fiamma dolce, aggiungete il sale, qualche foglia di prezzemolo e coprite con un coperchio. (Foto 2)

    Girate spesso in modo da rendere la cottura omogenea.

    Se lo gradite, aggiungete del peperoncino. (Foto 3)

    I funghi, durante la cottura, cacciano la loro acqua di vegetazione, per cui non è necessario aggiunge altri liquidi.

    VARIANTE: C’è chi, a meta’ cottura, sfuma i funghi con un mezzo bicchiere di vino bianco ed aggiunge anche qualche pomodorino. Cio’ non è previsto nella ricetta originale piemontese.

    Trascorsi 15 minuti, i funghi si sono ristretti, l’acqua di vegetazione si è asciugata ed hanno assunto un colore scuro. Se ritenete necessario teneteli sul fuoco per altri 2/3 minuti aggiungendo o un altro poco di olio, burro o semplicemente un filino di acqua.

    Nel frattempo, prendete un bel ciuffetto di prezzemolo fresco, tritatelo finemente e versatelo in padella.(Foto 4)

  2. Spegnete il fuoco, lasciate intiepidire, impiattate e servite.

    In soli 15 minuti, avete preparato un contorno gustoso e sostanzioso.

Se la ricetta vi è piaciuta, continuate a seguirmi.
Buon appetito Ida

MI TROVI ANCHE SU
▶ YOUTUBE
📸 INSTAGRAM
👍 FACEBOOK
👩‍🍳 BLOG
5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.