Crea sito

Dieci regole fondamentali per preparare una buona pastasciutta

Piatto tipico della cucina italiana la Pastasciutta si presta ad essere preparata in tanti modi diversi! Ma ci sono delle regole fondamentali che rendono la Pastasciutta un primo piatto di successo!! Eccole qui:

REGOLE PER UNA BUONA PASTASCIUTTA

 

  • Scegliere il formato della pasta a seconda del sugo con il quale avete intenzione di accompagnarla. Formati grossi di pasta sono i più indicati per un condimento ricco.
    Alla pasta lunga si abbinano sughi liquidi e cremosi. La pasta corta e grossa è adatta a ragù e a sughi poco omogenei quindi è perfetta per le preparazioni al forno.
  • La pasta deve essere cotta in abbondante acqua salata. Per dare un’indicazione generale, ci vorrebbe un litro d’acqua ogni 100 g di pasta. Il rapporto acqua/pasta cambia però se si usa meno di mezzo chilo di pasta, in questo caso sarebbe bene calcolare 4 litri di acqua ogni 100 g di pasta.
  • La pentola deve essere molto capiente. Il liquido deve essere abbondante ma non deve mai raggiungere l’orlo della pentola perchè la pasta cuocendo può aumentare di 3 volte il proprio volume. Una pentola larga inoltre irradierà il calore in maniera più uniforme.
  • Il sale va aggiunto soltanto una volta che l’acqua ha raggiunto il bollore (il motivo è che l’acqua salata bolle a temperature inferiori rispetto a quella non salata). La dose di sale è indicativamente di 10 g di sale ogni litro di acqua, ma questo dipende molto dal sugo che utilizzeremo per condirla.

    LA PASTA

  • La pasta va aggiunta nella pentola con l’acqua a bollore versandola poca per volta ma velocemente. Non appena l’acqua riprenderà il bollore abbassare la fiamma e mantenere il liquido solo in leggero fremito. Perchè la pasta non si attacchi e cuocia in maniera uniforme va mescolata ogni tanto durante la cottura.
    Un accorgimento per la pasta ripiena: per evitare che il movimento energico dell’acqua possa rompere la pasta è consigliato buttare la pasta poco prima che l’acqua arrivi al bollore.
    Un accorgimento per la pasta all’uovo o ripiena: per non farla attaccare è consigliato aggiungere un po’ di olio nell’acqua di cottura subito prima di buttare la pasta.

    la cottura

  • Per il tempo di cottura è bene seguire le indicazioni riportate sulla confezione ma soprattutto è bene fidarsi della buona vecchia “prova di assaggio”. Se lo spaghetto assaggiato presenta un puntino bianco al centro manca ancora un minuto per raggiungere la cottura ideale.
  • In generale è comunque meglio scolare la pasta al dente per due motivi
    1) sarà più digeribile e saporita perchè avrà assorbito meno acqua
    2) qualora dovesse essere spadellata o passata al forno è meglio che sia un po’ indietro di cottura
  • Dopo aver spento la fiamma scolare subito la pasta versandola in uno scolapasta. C’è chi subito prima di fare questa operazione aggiunge nell’acqua di cottura un bicchiere di acqua fredda per fermare la cottura. Se si tratta di gnocchi o pasta ripiena delicata è meglio non usare lo scolapasta ma una schiumarola o un forchettone. Inoltre se la pasta va spadellata è bene conservare un po’ di acqua di cottura per amalgamarla meglio al condimento.
  • Gli strumenti più indicati per mescolare la pasta e il condimento sono i classici utensili in legno. Gli utensili in legno non contengono elementi tossici, non trasmettono alla pasta sapori sgradevoli ed evitano che si spezzi la pasta.
  • Secondo la tradizione le fasi per il condimento della pastasciutta in sequenza sono queste: scolare la pasta, trasferirla ben calda in una zuppiera con il formaggio grattugiato, condirla a questo punto con il sugo desiderato mescolando con cura per amalgamare bene gli ingredienti.
    (Nota: il formaggio non è indicato per tutti i tipi di sugo, va assolutamente evitato con i sughi di pesce)

REGOLE PER UNA BUONA PASTASCIUTTA

Se ti è piaciuta questa ricetta, segui la mia pagina facebookCooking Giulia!
Clicca “mi piace” per essere aggiornato sulle tutte le ricette e le ultime novità!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riso alla cantonese

Riso alla cantonese è uno dei piatti più conosciuti della cucina cinese! E' molto semplice da preparare ma allo stesso...

Close