CREMA DI NOCCIOLE SPALMABILE

La crema di nocciole spalmabile al cioccolato fondente è semplicissima da fare in casa e in soli quindici minuti è pronta. Era da molto tempo che volevo provare fare in casa la crema di nocciole, ottenendo un prodotto del tutto naturale e, grazie a un libro di cucina vegana, che mi hanno regalato, mi sono rimboccata le maniche, allacciata il grembiule e via in cucina! Ovviamente dopo aver provato la versione vegana, nella classica l’ho modificata un poco negli ingredienti per renderla più similare a una famosa crema spalmabile fondente. In questo articolo le spiego nei due metodi: sia classica che vegana

Per non perdere le mie ricette seguimi su Facebook.

Crema di nocciole spalmabile, semplice e veloce fatta in casa
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Porzioni2 vasetti da 300 g
  • CucinaItaliana

Ingredienti per la crema di nocciole spalmabile nelle due versioni: classica e vegana

Nella versione classica

  • 300 gcioccolato fondente al 50%
  • 150 mllatte
  • 100 gnocciole tostate (sgusciate e pelate)
  • 60 gzucchero a velo vanigliato
  • 20 gcacao amaro in polvere
  • 20 mlolio di semi di arachide
  • 1 bustinavanillina

Nella versione vegana

  • 300 gcioccolato fondente al 70%
  • 150 mllatte di soia
  • 100 gzucchero di canna (integrale)
  • 100 gnocciole tostate (sgusciate e pelate)

Strumenti

  • Frullatore / Mixer
  • Coltello
  • Leccapentole
  • Cucchiaio di legno
  • Pentolino per sciogliere il cioccolato

Crema di nocciole spalmabile

Preparazione nella versione classica

  1. Crema di nocciole spalmabile, ingredienti dosati

    La prima cosa per realizzare la crema di nocciole spalmabile è pesare tutti gli ingredienti.

  2. Tritare il cioccolato e inserirlo in un pentolino adatto al bagnomaria o in alternativa aggiungere 50 ml di latte tolto dalla dose totale e scioglierlo sul fuoco dolce senza portarlo a ebollizione.

  3. Lasciare da parte il cioccolato e dedichiamoci alle nocciole.

  4. Inserire le nocciole con lo zucchero a velo nel frullatore e azionare per qualche secondo, in modo tale da tritarle grossolanamente.

  5. A questo punto aggiungere l’olio di semi di arachidi, il cacao amaro e la vanillina.

  6. Azionare il frullatore a intermittenza sino a rendere il tutto una pasta liscia e omogenea.

  7. Aggiungere la pasta di nocciole al cioccolato fuso e mescolare amalgamando bene il tutto, stemperando la crema con il latte.

  8. La crema di nocciole classica è pronta per essera spalmata su fette di pane, come farcitura per torte o divorata a cucchiaiate!

Preparazione nella versione vegana

  1. La preparazione della crema di nocciole spalmabile vegana è simile a quella classica, ma si omettono alcuni ingredienti.

  2. Far sciogliere il cioccolato a bagnomaria e tenerlo da parte.

  3. Nel frullatore tritare lo zucchero di canna integrale assieme alle nocciole, sino a formare la pasta di nocciola.

  4. In un primo momento sembrerà che diventa troppo dura, ma tenendo azionato il frullatore a intermittenza (con il tasto pulse) pian piano si ammorbidisce.

  5. Nel caso la pasta non si ammorbidisce, si può aggiungere anche in questa ricetta 20 ml di olio, in questo caso sarebbe consigliato l’olio di nocciola.

  6. Da tenere presente che avendo un cioccolato fondente al 70% il risultato finale è molto morbido, anche senza l’aggiunta dell’olio.

  7. Unire la pasta di nocciole dolcificata al cioccolato sciolto, aggiungendo il latte di soia sino a rendere il tutto una crema omogenea e liscia.

  8. Lasciare raffreddare completamente la crema di nocciole prima di utilizzarla.

  9. La crema di nocciole spalmabile vegana è pronta per essere gustata.

    BUONA DEGUSTAZIONE!!!

Consigli

La crema di nocciole spalmabile si mantiene bene a temperatura ambiente per non più di 15 giorni e nel frigo per circa un mese. Nel caso in cui si conserva nel frigo basta aver cura di lasciarla a temperatura ambiente per circa un’oretta o, scaldarla leggermente per pochi secondi nel forno a microonde. Un consiglio è quello di lasciare riposare la crema per almeno 12 ore prima di utilizzarla, in modo tale da lasciarle il tempo di assemblare tutti gli aromi e compattarsi. Con lo stesso procedimento si possono sostituire le nocciole con le mandorle, o le noci o i pistacchi. Stessa cosa si può sostituire il cioccolato fondente con quello al latte o quello bianco, con il cioccolato ruby etc… Se si ama molto la frutta secca è possibile decidere di lasciare le nocciole un poco più grosse quando si frullano. Per gli amanti delle creme spalmabili consiglio anche di provare la crema marshmallow.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Sandra Bigarelli

Salve a tutti, sono un'appassionata di cucina e in special modo di dolci. Generalmente sono tradizionalista legata alla nostra cucina italiana, ma al tempo stesso non disdegno sperimentare con nuovi ingredienti dedicandomi a paesi orientali e non solo, dove usano spezie dal profumo particolare e dai colori sgargianti. Ho deciso di aprire un blog per avere sempre a portata di mano un mio personale diario riguardante alle ricette o notizie sulla nutrizione e salute, naturalmente parlando ed esponendo d'appassionata e non da addetta ai lavori. Spero che il mio diario vi piaccia e magari lasciate un commento con cui dialogare sugli articoli esposti... ;-) La mia ricetta preferita? La semplicità degli ingredienti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.