Crea sito

Amatriciana solidale – aiutiamo le popolazioni colpite dal sisma 2016

Amatriciana solidale

https://www.facebook.com/seba1961/photos/?tab=album&album_id=1082378151815641

Evento svoltosi il  20 settembre  2016 a San Giuseppe Jato,  organizzato da varie associazione e dal  Comune di San Giuseppe Jato (PA) per aiutare le Popolazioni che di recente sono state colpite dal Sisma.

Cogliamo l’occasione per pubblicare le due versioni di Amatriciana, quella bianca e quella rossa.

Amatriciana Bianca:

Ingredienti (per 4 persone):

  • 500 g di spaghetti
  • 125 g di guanciale di Amatrice
  • un cucchiaio di olio di oliva extravergine
  • un goccio di vino bianco secco
  • 100 g di pecorino di Amatrice grattugiato sale.

Preparazione:

Tagliamo il guanciale a listarelle lunghe e lo rosoliamo in una padella aggiungiamo un’abbondante manciata di pepe nero e cuociamo a fuoco basso per alcuni minuti finché il guanciale non risulterà leggermente dorato, facendo molta attenzione che non si bruci o si rosoli troppo, regola fondamentale per la riuscita del piatto.

Uniamo al guanciale gli spaghetti cotti al dente in abbondante acqua salata e aggiungiamo abbondante pecorino amatriciano– più delicato e meno salato del romano –e pepe nero macinato fresco a piacere.

Amalgamiamo il tutto e serviamo l’Amatriciana Bianca calda con una spolverata di pecorino e un’ultima macinata di pepe.

Questa la ricetta dell’Amatriciana Rossa:

Ingredienti (per 4 persone):

  • 500 g di spaghetti
  • 125 g di guanciale di Amatrice
  • un cucchiaio di olio di oliva extravergine
  • un goccio di vino bianco secco
  • 6 o 7 pomodori San Marzano o 400 g di pomodori pelati
  • un pezzetto di peperoncino
  • 100 g di pecorino di Amatrice grattugiato sale

Preparazione:

In una padella alta mettiamo a rosolare a fuoco vivo il guanciale fatto a tocchetti e il peperoncino con l’’olio per pochi minuti. Sfumiamo con il vino e mettiamo da parte il guanciale in una terrina per evitare che si secchi troppo.

Nella stessa padella cuociamo i pomodori – che avremo precedentemente sbollentato per privarli più facilmente dei semi e della pelle – con un filo d’olio e, infine versiamo la salsa nella terrina con il guanciale, mescoliamo il tutto e uniamo la pasta, cotta al dente in abbondante acqua salata.

Aggiungiamo abbondante pecorino grattugiato e amalgamiamo il tutto.

Serviamo l’Amatriciana calda con una spolverata di pecorino sopra.

Evento svoltosi il  20 settembre  2016 a San Giuseppe Jato,  organizzato da varie associazione e dal  Comune di San Giuseppe Jato (PA) per aiutare le Popolazioni che di recente sono state colpite dal Sisma.

Cogliamo l’occasione per pubblicare le due versioni di Amatriciana, quella bianca e quella rossa.

Amatriciana Bianca:

Ingredienti (per 4 persone):

  • 500 g di spaghetti
  • 125 g di guanciale di Amatrice
  • un cucchiaio di olio di oliva extravergine
  • un goccio di vino bianco secco
  • 100 g di pecorino di Amatrice grattugiato sale.

Preparazione:

Tagliamo il guanciale a listarelle lunghe e lo rosoliamo in una padella aggiungiamo un’abbondante manciata di pepe nero e cuociamo a fuoco basso per alcuni minuti finché il guanciale non risulterà leggermente dorato, facendo molta attenzione che non si bruci o si rosoli troppo, regola fondamentale per la riuscita del piatto.

Uniamo al guanciale gli spaghetti cotti al dente in abbondante acqua salata e aggiungiamo abbondante pecorino amatriciano– più delicato e meno salato del romano –e pepe nero macinato fresco a piacere.

Amalgamiamo il tutto e serviamo l’Amatriciana Bianca calda con una spolverata di pecorino e un’ultima macinata di pepe.

Questa la ricetta dell’Amatriciana Rossa:

Ingredienti (per 4 persone):

  • 500 g di spaghetti
  • 125 g di guanciale di Amatrice
  • un cucchiaio di olio di oliva extravergine
  • un goccio di vino bianco secco
  • 6 o 7 pomodori San Marzano o 400 g di pomodori pelati
  • un pezzetto di peperoncino
  • 100 g di pecorino di Amatrice grattugiato sale

Preparazione:

In una padella alta mettiamo a rosolare a fuoco vivo il guanciale fatto a tocchetti e il peperoncino con l’’olio per pochi minuti. Sfumiamo con il vino e mettiamo da parte il guanciale in una terrina per evitare che si secchi troppo.

Nella stessa padella cuociamo i pomodori – che avremo precedentemente sbollentato per privarli più facilmente dei semi e della pelle – con un filo d’olio e, infine versiamo la salsa nella terrina con il guanciale, mescoliamo il tutto e uniamo la pasta, cotta al dente in abbondante acqua salata.

Aggiungiamo abbondante pecorino grattugiato e amalgamiamo il tutto.

Serviamo l’Amatriciana calda con una spolverata di pecorino sopra.

2 Risposte a “Amatriciana solidale – aiutiamo le popolazioni colpite dal sisma 2016”

I commenti sono chiusi.