Crea sito

Il curry – sapiente miscela di aromi e spezie di origine indiana

curryLa parola “curry” è una derivazione europea del nome tamil “Kari”, che significa “foglie essiccate di arbusto” e che designa anche un piatto vegetariano della regione indiana di Madras.

Venne introdotta in occidente a partire dal diciottesimo secolo dagli inglesi per indicare la mistura di spezie utilizzata nella cucina indiana piuttosto che il piatto cucinato.

Il curry non è una singola spezia ma una miscela di spezie costituita principalmente da curcuma, zenzero, cumino, pepe, cardamomo, peperoncino.

curry2

Questa miscela può essere dolce, piccante o piccantissima. Nessun curry è uguale ad un altro, in quanto variando la scelta e le dosi delle singole spezie può cambiare completamente il sapore finale.

La preparazione della miscela è considerata in India il segreto principale del successo di uno chef o di una padrona di casa.

Il termine “curry”, oggi molto noto in occidente, è il nome attribuito dai britannici in epoca coloniale a questa miscela di spezie che nella cucina indiana viene comunemente chiamata “masala” che significa miscela.

Colui che prepara questa miscela di spezie è un vero e proprio artista del sapore.

In generale la capacità del baburchi, lo chef indiano, ruota intorno all’arte di miscelare e dosare le spezie nei suoi piatti, non solo per ottenere la tipicità del gusto, ma anche per sfruttare al meglio le virtù dei principi attivi contenuti nelle varie spezie, così come insegna l’antica scienza ayurvedica indiana.

 

Amazon Brand – Happy Belly – Erbe e spezie essenziali

 

Segui Amici in Cucina su Pinterest

Tutte le ricette dei membri di Amici in cucina catalogate per tipologia li trovate nei blog:

https://blog.giallozafferano.it/amicincucina/

http://blog.giallozafferano.it/idolcidiamiciincucina

https://blog.giallozafferano.it/panelievitatiefantasia

 

Se la ricetta è stata di tuo gradimento metti mi piace sulla Pagina Facebook del Blog

Torna alla HOME PAGE