Granola fatta in casa di mandorle e semi di lino

Ecco finalmente la prima ricetta di granola fatta in casa che vi propongo. Avete presente quella famosa marca di cereali.. e avete presente in particolare di quella marca quei croccanti agglomerati di avena e frutta / cioccolato, quelli che se ne mangi uno poi finisci la confezione e stai male per due giorni? Ecco, oggi vi spiego come preparare una sana GRANOLA fatta in casa, che vi darà il pieno di energia grazie ai superfood contenuti e non vi darà quella sensazione di pesantezza.

Vi consiglio di accompagnarla a yogurt e frutta fresca oppure ad una tazza di latte, vaccino o vegetale.

Potrete poi prepararla la domenica (si prepara in 3 minuti) e conservarla nei barattoli per una settimana, in modo da avere sempre una colazione sana ed energetica pronta. Questa ne è una prima versione, nella quale ho utilizzato mandorle e semi di lino, ma presto ve ne proporrò tante altre.

Se questa ricetta vi piace, andate a vedere anche quella del porridge di avena, una fantastica alternativa per una colazione super energetica e saziante.

Io utilizzo fiocchi di avena senza glutine, potete utilizzare anche quelli senza la spiga barrata se non avete problemi (ricordo che l’avena di per se non contiene glutine, ma per via della contaminazione crociata può dare diversi problemi alle persone intolleranti al glutine).

Se non siete vegani potete sostituire lo sciroppo d’agave con miele.
  • Preparazione: 5 Minuti
  • Cottura: 20 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni:

Ingredienti

  • 150 g Fiocchi di avena
  • 50 g Mandorle
  • 30 g Semi di lino
  • 50 g Sciroppo di agave
  • 1 cucchiaio Olio di cocco
  • 1 cucchiaino Cacao amaro in polvere
  • 1 cucchiaino Cannella in polvere

Preparazione

  1. Tritate grossolanamente le mandorle. Sciogliete delicatamente l’olio di cocco.

    In una ciotola, mescolate i fiocchi di avena, le mandorle, i semi di lino, il cacao e la cannella. Aggiungete lo sciroppo d’agave e l’olio di cocco sciolto e mescolate bene con le mani finché tutti gli ingredienti non si saranno ben amalgamati.

    Sistemate quindi la granola ottenuta in una teglia rivestita da carta forno formando uno strato omogeneo e pressandola un po per compattare il tutto, con le mani unte o con il dorso di un cucchiaio.

    Cuocete in forno preriscaldato a 150 gradi per circa 20 minuti, avendo l’accortezza di ruotare la teglia trascorsi i primi 10 minuti per garantire una cottura uniforme.

    Sfornate la granola, lasciatela raffreddare dopodiché conservartela ad agglomerati nei barattoli a chiusura ermetica. Potrete conservarla così fino ad una settimana.

  2. granola

Note

Senza categoria
Precedente Porridge di avena colazione energetica Successivo Burger di lenticchie vegetali

Lascia un commento