Porridge di avena colazione energetica

PORRIDGE: tipica colazione anglosassone, oggi spopola tra gli amanti del fitness e del benessere per le proprietà legate ai super food che lo compongono. Devo essere sincera, l’aspetto non mi ha mai invogliata ad affondare il cucchiaio. Ma come spesso accade, “l’abito non fa il Monaco” e vi assicuro che il porridge è buonissimo. E’ dolce e cremoso, nutriente e completo, una coccola al risveglio. Si tratta fondamentalmente di una zuppa di avena arricchita a piacere da frutta fresca, frutta secca, semi oleosi e yogurt o latte.

L’avena è nota per il suo forte potere energetico e saziante, è una fonte di carboidrati a lenta digestione, ricca di fibre e per questo in grado di fornire energia a lungo termine senza causare picchi insulinici. Tra tutti i cereali, detiene il primato di alimento più ricco di proteine e di sostanze grasse, tra cui l’essenziale acido linoneico.

Attenzione se soffrite di intolleranza al glutine o celiachia: l’avena, di per se, non contiene glutine, ma la sua coltivazione spesso avviene unitamente a cereali che lo contengono, pertanto la contaminazione potrebbe dare problemi. In questo caso potete sostituire i fiocchi di avena con fiocchi di riso o soia.

Ecco qualche consiglio per la composizione del vostro porridge. Utilizzate almeno, nelle giuste quantità:

  • un frutto fresco: darà acidità e freschezza al porridge

  • frutta secca: mandorle, noci, anacardi, nocciole.. ricca di fibre, grassi buoni, minerali e antiossidanti

  • un seme oleoso: semi di lino, sesamo, zucca, chia, girasole. Sono dei veri e propri superfood, tra le tante proprietà contengono vitamine e acidi grassi del gruppo Omega, e quindi contribuiscono al corretto funzionamento del sistema cardiovascolare

  • yogurt greco magro per conferire acidità e cremosità oppure latte (vaccino o vegetale)

  • infine dolcificate con miele o sciroppo d’agave e, a seconda della frutta scelta, aromatizzate con qualche spezia (cannella se utilizzate mele e pere per esempio).

porridge di avena
  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    10 minuti
  • Cottura:
    10 minuti
  • Porzioni:
    1 porzione

Ingredienti

  • 40 g Fiocchi di avena
  • 80 g Acqua
  • 150 g Bevanda vegetale (preferibilmente non zuccherata)
  • 1 pizzico Sale
  • 1 cucchiaio Miele (o sciroppo d’agave)
  • q.b. Frutta fresca
  • 30 g Frutta secca
  • q.b. Semi oleosi
  • 1 cucchiaio Yogurt greco
  • q.b. Spezie (aromi a piacere)

Preparazione

La sera prima

  1. Versate i fiocchi di avena in una ciotola assieme all’acqua per reidratarli.*

  2. * questa operazione è consigliata ma, se non avete tempo, potete omettere questo passaggio lasciando bollire prima i fiocchi d’avena nell’acqua e dopo nella bevanda vegetale / latte.

La mattina

  1. Versate i fiocchi di avena in un pentolino, copriteli con la bevanda scelta e portate a bollore. Continuando a mescolare, cuocete i fiocchi fino a far assorbire tutto il liquido e creare una poltiglia cremosa. Ci vorranno circa 5/7 minuti a seconda della consistenza che volete ottenere.

    Aggiungete un pizzico di sale che ne esalterà il sapore e un cucchiaio abbondante di miele.

    Disponete la zuppa di avena in una ciotola e inziate a comporre il porridge a piacere: aggiungete quindi la frutta fresca, i semi oleosi, la frutta secca e lo yogurt greco. Potete aggiungere aromi, biscotti tritati, del cioccolato a scaglie o della cannella a seconda della frutta scelta.

    Il vostro porridge è pronto per essere gustato!

  2. porridge di avena

Note

Si sconsiglia la conservazione in quanto, una volta freddo, diventerà molto compatto. In questo caso consumatelo, anziché con yogurt, con latte o bevanda vegetale.

Senza categoria
Precedente Polpette di merluzzo al forno Successivo Granola fatta in casa di mandorle e semi di lino

Lascia un commento