Cannellini alla cacciatora

Li ho chiamati cannellini alla cacciatora perché la prima volta li ho preparati insieme al pollo alla cacciatora, che io faccio in bianco. Volevo un contorno da accompagnare al pollo, avevo poco tempo come al solito, e quindi ho pensato semplicemente di rovesciare i fagioli nella stessa padella. Erano così buoni, che sono diventati un piatto richiestissimo anche da soli. Oltre ai fagioli cannellini, servono olio, vino bianco, aceto bianco, aglio, rosmarino, salvia e timo.

La preparazione è velocissima:

  1. Ho messo circa 100 gr di cannellini già lessati – oppure potete usare quelli pronti in scatola – in padella con un filo di olio e un po’ di acqua di cottura e acceso a fuoco basso.

  2. Appena si sono scaldati ho aggiunto tre cucchiai di vino bianco e un po’ di dialbrodo (ma anche il normale sale va bene).
  3. Dopo 5 minuti ho aggiunto anche gli aromi (rosmarino e aglio, e se li avete anche timo e salvia), e un cucchiaio di aceto di vino bianco.
  4. Dopo qualche minuto ancora ho spento e lasciato intiepidire. Il sughetto deve sembrare un po’ liquido, perché poi, raffreddandosi, raggiunge la giusta consistenza.
  5. A piacere potete spolverizzare con del pepe (io uso sempre un misto di pepe nero, rosa, verde e bianco).

Ingredienti per 2 porzioni:

  • 100-130 gr di fagioli cannellini già lessati in precedenza (io Parco degli Aceri)
  • 3 cucchiai di vino bianco
  • 1 cucchiaio di aceto bianco
  • Qualche foglia/rametto di rosmarino, timo e salvia
  • 1 spicchio d’aglio
  • Olio, sale (o dialbrodo) e pepe

Precedente Esperimenti di pasta brisée Successivo Linguine allo zafferano ricetta veloce e saporita