Torta rustica alla ricotta di Maratea e cicoria

La TORTA RUSTICA ALLA RICOTTA DI MARATEA E CICORIA è un’idea per chi come me ama i prodotti biologici e semplici. La produzione di ricotte locali è davvero un tesoro oggi, per fortuna nel mio bel paese Maratea ancora posso godere di prodotti fantastici e molto freschi.

Una ricotta cremosa come non mai e le cicorie raccolte direttamente da mia suocera, be’h una torta rustica unica e  gustosa, che potrete realizzare per il pranzo della domenica, per il picnic con gli amici o la festa del vostro compleanno!

La cicoria ha poche calorie e l’acqua della cicoria una volta fredda, può essere conservata e utilizzata per le sue proprietà detox.

Torta rustica alla ricotta di Maratea e cicoria (800x598)

Torta rustica alla ricotta di Maratea e cicoria

Ingredienti per la base:

  • 200 gr di farina di semola rimacinata
  • 100 gr di farina di grano tenero 00
  • 150 gr di acqua fredda
  • 30 gr di olio EVO (Cirio)
  • Sale

Per la farcia:

  • 3 uova
  • Cicoria
  • 1 spicchio d’aglio
  • Grana o parmigiano grattugiato
  • Peperoncino rosso in polvere
  • Olio EVO
  •  200/250 gr di Ricotta fresca locale
  • Pangrattato
  • Maggiorana

Preparazione :

lavorare gli ingredienti per la base in un contenitore e formare un panetto morbido, fatelo riposare coperto per almeno 30 minuti.

Intanto lavare le cicorie, una volta pulite  lasciarle cuocere per circa 15 minuti in acqua bollente e salata.

Appena pronte, scolatele e fatele saltare in padella  con l’olio, uno spicchio d’aglio in camicia, della maggiorana tritata, del peperoncino rosso in polvere e poco pangrattato.

Nel frattempo lavorate la ricotta con le uova, il parmigiano e amalgamate alle cicorie.

Stendete una sfoglia sottile su carta da forno, bucherellate la base, farcite con il composto di cicoria e ricotta.

Grattugiate con altro formaggio la superficie e versate un filo d’olio.

Infornate a 200° per 30 minuti all’incirca.

Controllate che la sfoglia sia dorata 🙂

Buon appetito, questa torta rustica è  squisita.

P.S. Le dosi per la farcia basteranno per metà dell’impasto base, se volete, potete raddoppiare la farcia oppure utilizzare l’impasto restante per dei calzoncelli al forno ;D

 

 

 

 

 

Precedente Cous Cous con verdurine e coriandolo Successivo Ciambella alla birra e arancia

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.